Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Si è finalmente tornati a parlare di lavoro, per troppo tempo dimenticato"

"IL VERO PROBLEMA È IL SISTEMA PAESE INEFFICIENTE"

Il presidente di Unindustria Vardanega sul caso Electrolux


TREVISO - “Paghiamo lo scotto di un paese che non ha fatto per tempo le riforme necessarie per mantenere la sua competitività”. Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria, commenta così la vicenda Electrolux. Per il numero uno degli industriali trevigiani il vero nodo non sono gli stipendi, ma tutti gli altri costi che l'impresa deve sopportare: dalla burocrazia inefficiente alle infrastrutture inadeguata, alla tassazione eccessiva. E' su questi aspetti

insiste il presidente di Unindustria che si deve intervenire, senza necessità toccare i salari. Vardanega sottolinea come sia possibile rinegoziare degli istituti contrattuali (ad esempio certi premi di produzione), creati in anni di crescita e non più adeguati al periodo attuale. “Ma – precisa il leader degli industriali della Marca – la soluzione deve essere trovata nel confronto tra le parti”.