Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Manildo: "Sarà il mio carburante per un atto di indirizzo"

PAT, STOP AL CEMENTO: UN MILIONE DI METRI CUBI IN MENO

Pronto il documento del gruppo di lavoro sulle modifiche al Pat


TREVISO - Attenzione e rispetto del territorio secondo il principio di costruire sul costruito: una logica che porterà alla riduzione di più di un milione di metri cubi (passando da 2milioni e 900mila a 1milione e 800). Ma anche una chiara e coerente prospettiva di evoluzione urbana, l’utilizzo di strumenti di flessibilità come il credito edilizio e il trasferimento di diritti edificatori, l’attenzione al sottosuolo, un piano del verde (percorsi verdi che connettono la città con la campagna, la pre-piantumazione di lotti edificabili, alberi ad alto fusto, orti e boschi urbani). Il sostegno al rilancio e all’insediamento di nuove attività molte delle quali potrebbero essere perfettamente compatibili con il tessuto urbano esistente. Una decisa azione di promozione del sistema ferroviario metropolitano con fermate plurime in ambito comunale. Rifiuto di nuovi insediamenti, conferimento di carattere urbano alle frazioni anche con addensamento dei volumi. Nuove idee per la rivitalizzazione del centro storico. Sono alcuni dei suggerimenti contenuti all’interno del “Regesto” delle proposte elaborate dal gruppo di consultazione per la gestione della procedura conclusiva del P.a.t, piano di assetto del territorio, del Comune di Treviso.

“Sono particolarmente orgoglioso perché siamo riusciti a trasformare un brutto anatroccolo in un cigno. Abbiamo concluso e analizzato lo strumento che darà la possibilità al sindaco di cambiare l'anima del Pat", dichiara l’assessore all’urbanistica Paolo Camolei.

Il documento costituisce un passaggio di testimone dai professionisti che hanno elaborato le proposte al primo cittadino di Treviso Giovanni Manildo che le tradurrà in un atto di indirizzo: “In campagna elettorale abbiamo ripetuto più volte che il Pat così come concepito dalla precedente amministrazione doveva essere rivisto", ha confermato Manildo, sottolineando come il suo dossier conterrà sia per la fase finale dell’iter di formazione del Pat, sia alcune proposte di natura operativa per la successiva gestione del Prg e infine per la formazione del piano degli interventi.