Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interrotte la ferrovia Treviso - Portogruaro, 21mila senza luce nel Bellunese

LIVENZA AI LIMITI DI GUARDIA: IL LIVELLO A 6,24 METRI

Da domenica continuerÓ a piovere, ma con minor intensitÓ


TREVISO - La Protezione Civile del Veneto continua a monitorare la situazione legata al maltempo e a coordinare gli interventi delle squadre di soccorso (oggi ne sono state attivate altre 16).

Per domenica sono previste ancora precipitazioni, generalmente di debole intensità (1-5 mm/h), alternate a fasi di attenuazione; le zone maggiormente interessate saranno ancora la fascia alpina, prealpina/pedemontana (specie vicentino e trevigiano/bellunese) e pianura nord-orientale; le precipitazioni saranno invece deboli e a carattere sparso e intermittente altrove. Quota neve stazionaria con locali fluttuazioni. Venti moderati da Nord-Est su pianura e costa.

Le precipitazioni previste potranno portare ad un nuovo contenuto incremento dei livelli della rete regionale, mentre la propagazione verso le foci dei colmi di piena, determinerà un corrispondente abbassamento dei livelli idrometrici nelle porzioni di valle dei fiumi Bacchiglione, Agno, Guà, Fratta, Gorzone che al momento sono ancora sostenuti. Si prevede un ulteriore incremento dei livelli del fiume Livenza.

In particolare sono sorvegliati i livelli idrometrici del fiume Livenza, che ha raggiunto il livello di 6,24m, sui cui argini è stata attivata la sorveglianza a vista. La situazione è in costante monitoraggio, con particolare riferimento ai siti sensibili.

Alle ore 16.30 risultavano disalimentate 21.000 utenze Enel nella provincia di Belluno.

I Volontari attivati sul territorio regionale al momento sono 2.050 e se ne prevede l’impiego anche per la prossima settimana. Rimane difficoltosa la viabilità nell’alto bellunese. La linea ferroviaria nei tratti San Donà – Portogruaro e Treviso - Portogruaro risulta interrotta, il servizio è garantito da autobus.

Nel Bellunse circa 230 uomini del Soccorso alpino sono impegnati a spalare la neve dai tetti degli edifici pubblici, scuole, palestre, municipi, chiese. Una quarantina di soccorritori delle stazioni della parte bassa della provincia delle stazioni trevigiane partirà domattina alle 7 per distribuirsi nelle zone dove sia necessario il loro supporto ai colleghi. Anche dalle altre regioni arriva un aiuto al Bellunese: il Soccorso alpino della Lombardia e del Piemonte, infatti, si è messo a disposizione, assicurando 6-8 squadre, formate ognuna da 5 uomini, per servizio regionale. Domattina saranno valutati gli interventi prioritari dove destinare i soccorritori.