Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Elkibir Elkadraoui rimane in carcere, obbligo di dimora invece per Nadia Haitia

LE STRADE DEI FIDANZATI PUSHER SI DIVIDONO: LUI IN CELLA, LEI LIBERA

Venerdì erano stati trovati con tre etti di cocaina purissima in auto


CASTELFRANCO VENETO – (gp) Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere i due fidanzati di Onè di Fonte arrestati venerdì scorso con più di tre etti di cocaina purissima nascosti in un vano del sedile lato passeggero della Fiat Stilo su cui stavano viaggiando. Il gip Umberto Donà ha convalidato entrambi gli arresti confermando la custodia cautelare in carcere per Elkibir Elkhadraoui, 25 anni, mentre ha scarcerato la 26enne Nadia Haitia (che si trovava già agli arresti domiciliari), per la quale è stato disposto l'obbligo di dimora nel comune di Fonte in quanto incensurata e incinta di sei settimane. I due, dopo un'indagine iniziata nel novembre scorso sul traffico di cocaina nella Castellana e nell'area pedemontana, erano stati bloccati dai carabinieri del Norm di Castelfranco Veneto in via dei Pini. Dopo aver rinvenuto l'ingente quantitativo di sostanza stupefacente, i militari hanno perquisito l'abitazione di Onè di Fonte in cui i due vivono: sotto sequestro sono così finiti anche mille euro in contanti, un bilancino di precisione e quattro cellulari con cui, presumibilmente, i due si tenevano in contatto con i clienti.