Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scarcerato un 42enne di Piove di Sacco arrestato dai carabinieri per furto

"NON SONO UN LADRO, ERO SOLO APPARTATO CON UNA RAGAZZA"

Con due complici avrebbe colpito un'abitazione di Motta di Livenza


MOTTA DI LIVENZA – (gp) “Non sono un ladro, mi sono soltanto trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato”. Queste le dichiarazioni rese in aula da G.C., il 42enne di Piove di Sacco arrestato sabato pomeriggio dai carabinieri di Motta di Livenza perchè considerato uno dei tre malviventi che poco prima avevano rubato alcuni giubbotti da un'abitazione a due passi dal centro del paese. A chiamare il 112 erano stati alcuni vicini di casa della vittima i quali, sentendo l'allarme suonare, si erano affacciati notando tre persone fuggire, due in una direzione, la terza in un'altra. La stessa in cui i militari hanno trovato pochi minuti più tardi il 42enne. Scattato l'arresto, l'uomo però ha sempre negato tutto. Circostanza ribadita in aula anche dal suo legale, l'avvocato Pretty Gorza, che ha ottenuto un rinvio del processo per direttissima chiedendo un termine a difesa. La versione resa dall'imputato è stata ritenuta dal giudice quanto meno plausibile, tanto da portare all'immediata scarcerazione e alla disposizione dell'obbligo di firma giornaliero a Piove di Sacco. L'uomo ha infatti raccontato al giudice di essersi trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Giunto dal padovano per incontrarsi con una ragazza, si era appartato con lei in auto. Dopo un piccolo litigio, la donna lo ha fatto scendere dalla vettura abbandonandolo in strada. Nel punto in cui è stato trovato dai militari e dove, secondo i vicini che hanno lanciato l'allarme, si era diretto uno dei malviventi. Potrebbe trattarsi insomma di uno scambio di persona anche perchè i carabinieri non gli hanno trovato addosso né refurtiva né attrezzi da scasso.