Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fondatore di Fratelli d'Italia, era impegnato nel volontariato

SI ╚ SPENTO IL SINDACALISTA LEO AGNOLIN

E' stato segretario confederale e dei dipendenti pubblici della Cisl


MOGLIANO - Leo Agnolin, 66 anni, residente a Mogliano Veneto, è mancato domenica 2 febbraio 2014 a causa di un male incurabile. Lo ricorda tutta la Cisl di Treviso per il suo rigoroso impegno a favore dei lavoratori e delle persone più deboli.

Dipendente della Provincia, è stato per cinque anni Segretario Generale della categoria dei lavoratori pubblici (Fidel Cisl), diventando poi componente della Segreteria della Cisl di Treviso dal 1987 al 1993. Ritornato al lavoro in Provincia, ha continuato ha occuparsi del sociale e in particolare a favore degli immigrati (è stato tra i fondatori dell’Associazione ‘Fratelli d’Italia’, di cui è anche diventato Presidente), impegno che ha continuato a svolgere anche dopo essere andato in pensione.

Franco Lorenzon, Segretario Generale della Cisl Belluno Treviso, lo ricorda come una “persona intelligente, sensibile, generosa, che con il suo esempio ha dimostrato che fare sindacato non è una professione ma una ‘passione’, che si realizza con un impegno disinteressato per chi lavora e per chi sta peggio di noi. A lui va il nostro ringraziamento e un commosso ricordo. Alla moglie Paola e al figlio Samuele le condoglianze e l’affetto di tutti i lavoratori della Cisl di Treviso”.

I funerali avranno luogo mercoledì 5 febbraio alle ore 10 nella Chiesa del Sacro Cuore a Mogliano.