Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Emergenza in rientro: si abbassa anche il livello di Sile e Piave

TREGUA DEL MALTEMPO, CALANO I FIUMI DELLA MARCA

Il Livenza scende di 4-5 centimetri all'ora a Motta e Meduna


TREVISO - La tregua nel maltempo allenta la pressione sui fiumi. Sta rientrando l'emergenza del Livenza, il sorvegliato speciale tra i corsi d'acqua della Marca: il livello sta calando di circa 4-5 centimetri all'ora. Dopo che ieri sera alle 22 il fiume aveva toccato i 7.53 metri a Meduna, questa mattina alle otto l'altezza della corrente era scesa a 7.28 metri. Poco prima di mezzogiorno, a Motta il livello era a 6.40 metri, contro i 6.83 della sera precedente, e pochi minuti fa ha raggiunto i 6.25, ben al di sotto della soglia critica di 7 metri.. Il previsto abbassamento della temperatura, con nevicate a bassa quota, dovrebbe determinare un minor scarico dagli invasi in Friuli, mentre la bassa marea dovrebbe consentire un miglior deflusso delle piene verso il mare, favorendo dunque un rientro alla normalità. Anche il Piave ha abbassato il suo livello di oltre un metro a Cimadolmo, risparmiando le abitazioni nelle aree golenali. A Cendon di Silea, dove l'acqua ha sommerso l'imbarcadero, allagando anche il cortile della prospicente canonica, il Sile si è ritirato di circa 7 centimetri.

La Protezione civile continua comunque a lavorare, con centinaia di volontari impegnati in tutta la Marca da diversi giorni.