Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di omicidio colposo il titoalre di un'azienda agricola di Farra di Soligo

MUORE SCHIACCIATO DAL TRATTORE: A PROCESSO IL DATORE DI LAVORO

Per la difesa non ci sono state violazioni in materia di sicurezza


FARRA DI SOLIGO – (gp) Si attendeva la sentenza con rito abbreviato secco, ma il giudice ha deciso di condizionarlo alla testimonianza di un tecnico dello Spisal, alla quale si è di conseguenza contrapposta quella del tecnico di parte portato dagli avvocati Marco Zanon e Simone Guglielmin. Si dovrà attendere metà marzo dunque, giorno in cui il gup Umberto Donà ha rinviato l'udienza preliminare, per conoscere il verdetto che vede del procedimento penale che vede imputato di omicidio colposo l’imprenditore Alberto Follador, titolare dell’omonima cantina vinicola di Farra di Soligo. Secondo il pm Valeria Sanzari, titolare delle indagini, Follador avrebbe avuto delle responsabilità, legate alla mancata sicurezza sui luoghi di lavoro, in merito alla morte di Enrico Giotto, un suo dipendente di 54 anni, avvenuta il 28 giugno 2012. Da quanto ricostruito dagli inquirenti la vittima, che stava eseguendo lavori in un vigneto in collina (in una zona ghiaiosa e con una forte pendenza) con un trattore, perse il controllo del mezzo agricolo che si capovolse. Il trattore schiacciò e uccise il 54enne che era rimasto intrappolato sotto il mezzo. Immediatamente venne dato l’allarme ma quando sul posto arrivò il personale del 118 per il 54enne non c’era purtroppo più nulla da fare.