Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"Stiamo mettendo in campo iniziative per migliorare il servizio"

VIGILANZA COMPIANO, PROSEGUONO ATTIVITĄ ED OCCUPAZIONE

Marco Compiano rassicura i sindacati: "Nessun esubero"


TREVISO - “L'attività prosegue, i posti di lavoro non si toccano”. A rassicurare sul futuro del gruppo Compiano è lo stesso Marco Compiano, figlio minore del fondatore Arnaldo, alla guida dell'azienda dopo l'uscita del fratello Luigi a seguito del ben noto scandalo che ha travolto la controllata Nes. Compiano ha incontrato i sindacati, per fare il punto della situazione. Accompagnato dall'avvocato Paolo Ferraresi, consulente della società, l'imprenditore ha garantito che, nonostante il contesto non semplice, le attività proseguono a regime, non si è verificata alcuna fuga di clienti e la famiglia intende portare avanti il proprio impegno, tanto che sono stati posti in essere anche dei cambiamenti organizzativi per migliorare il servizio. Smentite, dunque, le voci di un possibile inserimento dell'istituto di vigilanza o di altre società direttamente collegate, nell'amministrazione controllate. Compiano ha anche ribadito che al momento non vi è necessità di ricorrere ad esuberi e che i ritardi nel saldo delle buste paga avvenuti nei mesi scorsi sono da addebitare a momentanei problemi di liquidità.

Nell'Istituto di vigilanza Compiano sono al momento impiegati circa 130 addetti, dopo che negli ultimi mesi una ventina si è dimessa per passare ad altre ditte.