Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incontro con i sindacati: riqualificazione per i lavoratori coinvolti

BENETTON CONFERMA I TAGLI "INDISPENSABILI PER IL RILANCIO"

In corso contatti per la possibile cessione dei marchi minori


PONZANO VENETO - Benetton ufficializza la dismissione dei marchi minori e la chiusura di alcuni negozi. I manager del gruppo hanno confermato ai sindacati il piano di riassetto, operazione, dicono da Ponzano, indispensabile per riposizionare il gruppo sul mercato e avviare il rilancio. Entro il 2014 verrà dunque sospesa la produzione di Playlife, Jean's West, Killer Loop ed Anthology of cottons, chiusi 26 punti vendita a legati a queste linee in Italia, più altri 27 a gestione diretta delle griffe principali United colors of Benetton e Sisley, sempre sul territorio nazionale.

L'azienda ha dichiarato di aver ricevuto dei contatti da parte di altre imprese per una possibile acquisizione dei marchi, precisando però che, al momento, non c'è stata nessuna offerta vera e propria. Se gli interessamenti non si concretizzeranno nel giro di qualche settimana, si procederà con la dismissione.

L'operazione di riassetto coinvolgerà circa 200 lavoratori. I sindacati hanno sollecitato il ricorso a tutti gli ammortizzatori sociali possibili, a partire da corsi di riqualificazione a carico dell'azienda per favorire il ricollocamento degli addetti e la riduzione degli esuberi: alcuni di questi potrebbero essere reintegrati anche all'interno dello stesso gruppo Benetton, sulla falsariga di quanto già avvenuto per l'accordo di riorganizzazione degli stabilimenti principali raggiunto l'anno scorso.