Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Continua la mostra "Re del Tempo" dell'attore e registra trevigiano

"MAL CHE VADA" IL CORTOMETRAGGIO DI MIRKO ARTUSO ALLO SPAZIO PARAGGI

Il lavoro rientra all'interno del progetto Teatro Diversitą


TREVISO - “Mal che vada. Una storia d'acqua” è il titolo del cortometraggio girato da Mirko Artuso che verrà proiettato domani, alle 18.30 allo Spazio Paraggi, dove si tiene la mostra Re del Tempo, curata dallo stesso attore e regista trevigiano.

Il cortometraggio, che vede la partecipazione straordinaria di Natalino Balasso, è ambientato in un Centro Diurno per disabili della provincia di Ferrara.

La storia è quella del 32enne Roberto, detto Brando, a cui piace frequentare il Centro, soprattutto per le attività a contatto l'acqua. Tutte le settimana va in piscina e d'estate, per le vacanze, c'è la vacanza al mare. Ma un giorno Brando, tornando dalla piscina, sente un' educatrice dire al telefono che, per mancanza di soldi, non sarebbero più andati al mare e che forse non sarebbero nemmeno più andati in piscina. Allarmato incomincia allora ad escogitare, con l'aiuto dei suoi compagni, una serie di strategie e tentativi per cambiare l'ingiusta sorte e non dover rimanere senza acqua.

“Questo cortometraggio è stato immaginato, scritto e realizzato grazie al contributo di tutte le persone che frequentano l'attività di teatro del gruppo Le altre parole e, all'intesa artistica e quindi umana che nel tempo si è consolidata. - spiega Artuso - Il racconto per immagini ci ha aiutato a far emergere, grazie a una delicata visione, l'identità particolare di ognuno.”

 

In occasione della proiezione del cortometraggio, si potrà visitare la mostra "Re del tempo" e acquistare una tavola originale oppure una stampa autografa/numerata dei disegni di Mirko Artuso. Il ricavato delle vendite andrà a sostenere le attività legate al suo lavoro con le persone disabili, per le quali Artuso, dal 1995, promuove il benessere, l’autonomia e l’inclusione in ogni ambito del vivere sociale.

La mostra, che fa parte del Progetto Teatro e Diversità, è visitabile fino al 17 febbraio.




Galleria fotograficaGalleria fotografica