Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scatta il pattugliamento 24 ore su 24 contro gli ecofurbi, "Battaglia senza sosta"

GODEGA: BRETELLA DELL'AUTOSTRADA TRASFORMATA IN DISCARICA

Il sindaco Bonet sorprende una donna a scaricare immondizie e la multa


GODEGA DI SANT'URBANO - “La battaglia contro il degrado urbano e l’inquinamento non conosce un attimo di sosta”, con queste parole Alessandro Bonet, sindaco di Godega di Sant’Urbano, ha commentato il sopraluogo durante il quale, assieme all’assessore all’ambiente Giuliano Marchesin, ha redatto il verbale di accertamento d’infrazione al regolamento comunale del servizio di raccolta rifiuti.

“Da tempo, lungo la bretella autostradale, in territorio comunale, si vedevano sacchi di plastica abbandonati con dentro umido, carta, bottiglie e lattine, tutto materiale separabile che avrebbe dovuto essere differenziato e raccolto negli appositi contenitori – ha detto il sindaco – l’area in questione sembrava una discarica così abbiamo deciso, durante i consueti pattugliamenti del territorio, di controllare con maggior frequenza la zona finché la nostra pazienza non è stata premiata”. “Una macchina – ha continuato Bonet – ha accostato e una signora ha scaricato a bordo strada 4 sacchi di immondizia è stato a quel punto che, poiché per redigere il verbale era necessaria la presenza di un pubblico ufficiale, non ho esitato a verbalizzare di persona l’infrazione”. “Mi auguro – ha concluso Bonet – che questa sanzione possa servire da deterrente e non ci sia più nessuno che cerchi di fare il furbo inquinando spazi pubblici e pensando di farla franca”. Il sindaco Bonet non è nuovo a queste incursioni sul territorio, già in precedenza aveva comminato sanzioni durante i pattugliamenti del territorio, ben noto a tutti il sopraluogo notturno durante il quale, alle ore 1,15 di una calda notte d’estate, aveva scoperto e multato l’autore di roghi notturni a ridosso della zona residenziale di Pianzano. Le notizie si sono così diffusi che, questi interventi e il suo comportamento integerrimo e risoluto nello svolgimento delle sue funzioni, gli sono valsi l’appellativo di “sindaco sceriffo”.