Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A tavola l'immancabile radicchio ai formaggi ed il prosecco Doc e Docg

UNO CHEF TREVIGIANO DELIZIA IL VILLAGGIO OLIMPICO DI SOCHI

Tino Vettorello ha curato la cena in onore del principe Alberto di Monaco


TREVISO - La cucina trevigiana e l'enogastronomia veneta seducono sportivi e pubblico dei XXII Giochi Olimpici invernali di Sochi. Lo chef trevigiano Tino Vettorello della azienda TinoEventi, affiancato da Walter Crema, é stato scelto dal CIO quale alfiere del made in Italy culinario del Mondo, e con uno staff di 45 professionisti della ristorazione di cui 20 chef, sta deliziando i palati degli atleti al villaggio olimpico. A tavola un patrimonio di sapori con il meglio dei prodotti DOP e IGP nazionali con un occhio di riguardo al Veneto ed al territorio trevigiano, dall'immancabile radicchio ai formaggi, passando per i salumi e i grandi vini tra cui il Prosecco DOC e DOCG. Dopo la cena per il CIO e la serata con il Presidente dell'ONU ed Alberto di Monaco, stasera tocca alla cena ufficiale dell'apertura. "E' iniziata una grande avventura ed una sfida entusiasmante - sottolinea Tino Vettorello - preparare menu e proporre piatti leggeri e genuini ideali per la dieta degli atleti, ma apprezzati anche dal numeroso pubblico internazionale presente a Sochi". Tino Vettorello, originario della Provincia di Treviso, da ormai molti anni si dedica alla ristorazione nei grandi eventi, tra cui i Mondiali di Nuoto di Roma nel 2009, le Olimpiadi Invernali di Vancouver nel 2010, e numerose edizioni del Festival del Cinema di Venezia.