Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A lanciare l'appello i sindaci Fabio Sforza e Mariagrazie Morgan

PIEVE E REFRONTOLO: "LASCIATECI USARE I SOLDI CHE ABBIAMO IN CASSA"

"Patto di stabilitą impedisce di sistemare frane e danni del maltempo"


PIEVE DI SOLIGO - Comuni virtuosi, eppur penalizzati. All’unisono, i Comuni di Pieve di Soligo e di Refrontolo fanno sentire la loro voce sulla manutenzione del territorio, dopo i disagi e gli incidenti che si sono verificati sul loro territorio, a seguito delle ultime piogge. «Abbiamo la disponibilità economica per intervenire lì dove servirebbe, con opere che metterebbero in sicurezza il territorio e chi lo abita – spiega il primo cittadino di Pieve di Soligo, Fabio Sforza - . Il mio Comune può contare su oltre tremilioni di euro in cassa, ma purtroppo i vincoli del Patto di Stabilità impediscono di utilizzare quei fondi. E’ paradossale essere penalizzati da un sistema che non premia chi, nel tempo, si è dimostrato oculato nella gestione del denaro pubblico: liberando le risorse, potremmo garantire maggior sicurezza alle nostre colline e alle strade che le attraversano». «Le risorse sono già limitate e per noi diventa difficile affrontare emergenze come quella che si è verificata in questi ultimi giorni – ha spiegato la sindaco Mariagrazia Morgan di Refrontolo - . Il nostro è un territorio fragile e la tutela di chi lo abita è per noi fondamentale. Per quanto è possibile, contribuiamo alla manutenzione delle strade, anche quelle vicinali come quella di via Patrioti, dove si è verificato il recente smottamento e il conseguente cedimento dell’asfalto. Come Comune, ci siamo subito attivati per coordinarci anche con gli Enti superiori per avere un supporto: pur nelle difficoltà, intendiamo dare una risposta a ogni situazione e ci preoccupiamo di non lasciare mai soli i nostri cittadini».