Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, "La proprietą torni sui suoi passi, un peccato perdere anche la palla ovale"

CONTE: "INTORNO AL RUGBY UN INDOTTO TURISTICO E DI LAVORO"

Il consigliere leghista lancia un appello al sindaco Manildo e a Muraro


TREVISO - “Il passo indietro della famiglia Benetton, ufficialmente per la poca chiarezza della Federazione in merito alla partecipazione dei club alla prossima Celtic, rischia di costare tantissimo alla città di Treviso. Forse questo è il momento di chiedere celermente alla FIR di definire i costi e l’impegno europeo, ma non di comunicare l’abbandono al 30 giugno. Spero davvero che la proprietà possa tornare sui propri passi e chiedere alla Federazione di emanare presto il bando coi termini esatti; sarebbe un peccato che Treviso perdesse anche il rugby europeo, dopo il calcio, il basket e il volley maschile”.

A dichiararlo è il consigliere comunale Mario Conte (Lista Gentilini) dopo l’annuncio a mezzo stampa della famiglia Benetton. “La nostra permanenza in Europa non ha solo una valenza sportiva, ma va ad interessare l'immagine globale di una città che sta vivendo delle difficoltà. Attorno al rugby si stava creando un interessante indotto turistico e lavorativo che poteva certamente crescere, e inoltre Treviso grazie al rugby si faceva conoscere in Europa e creava interessanti opportunità. Lancio pertanto un appello alla proprietà, pur nella consapevolezza di chiedere uno sforzo ad un privato che è libero di fare ciò che vuole con il proprio patrimonio, affinchè continui il sostegno alla squadra. Qui c'è in ballo una città, ci sono in ballo opportunità che Treviso in questo momento non può e non deve perdere, ma soprattutto c'è in ballo l'amore dei trevigiani e delle migliaia di appassionati che hanno sempre dimostrato affetto per lo sport e a famiglia Benetton”. “Il secondo appello – conclude Conte -, va alle istituzioni, all'Amministrazione comunale, al Presidente della Provincia Muraro e al Governatore del Veneto Zaia, affinchè scendano in campo accanto alla proprietà per chiedere chiarezza e fare in modo che non si decida di dirottare altrove l'attenzione per il rugby, penalizzando non solo la nostra città ma tutto il Veneto”.