Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un imputato assolto perchč il fatto non costituisce reato, due patteggiano

PARTY INTERROTTO A CONEGLIANO: ACCUSE SMONTATE A PROCESSO

Blitz della polizia lo scorso agosto all'Apartamento Hoffman


CONEGLIANO - (gp) Si è chiuso con un'assoluzione e due patteggiamenti il processo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in seguito al blitz della Polizia all'esterno dell'Apartamento Hoffman di Conegliano. Come sempre sostenuto fin dall'inizio, il 38enne di San Vendemiano D.R., difeso dall'avvocato Fabio Crea, è stato giudicato con rito abbreviato e dichiarato innocente perchè il fatto non costituisce reato. M.V., 30enne di Sovizzo difeso dall'avvocato Antonella Picco, e T.M., 29enne di Bassano del Grappa difeso dall'avvocato Benedetto Pinto, hanno invece raggiunto un accordo con il pm rimediando una pena rispettivamente di un anno e 14 giorni e di un anno di reclusione, entrambi usufruendo della sospensione condizionale. I fatti risalgono al 31 agosto scorso quando gli uomini del commissariato di Conegliano e della Questura di Treviso, oltre ad un’unità cinofila di Padova con il cane poliziotto Cedric, effettuarono un controllo nel locale di via Vazzoler. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, i tre imputati vennero controllati all'esterno del locale e trovati in possesso di qualche grammo di droga. Per loro scattarono le manette e, un paio di giorni più tardi, vennero tutti scarcerati senza nessuna misura restrittiva. L'attività della Polizia portò anche all'interruzione del party che si stava svolgendo all'interno del locale con circa 300 giovani. Quando le luci vennero accese, i poliziotti dicono di aver trovato per terra cocaina, hashish e altri stupefacenti, per quasi 20 grammi totali. La direzione del locale aveva preso le distanze dai fatti, sottolineando che non può frugare nelle tasche dei partecipanti alle feste e che nella stragrande maggioranza si tratta di persone serie e pulite.