Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA È VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, gli episodi lunedì mattina nei pressi del sottopasso di via Matteotti

PALPEGGIA UNA STUDENTESSA E UNA 25ENNE: MANIACO IN CELLA

Un 56enne, fermato dalla polizia, deve rispondere di violenza sessuale


CONEGLIANO - Un coneglianese di circa 56 anni, senza nessun precedente penale alle spalle, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Conegliano con la pesantissima accusa di violenza sessuale ed attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona. L'uomo, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbe palpeggiato nelle parti intime una madre di 25 anni ed una ragazzina 15enne. Le indagini del Commissariato di Conegliano, coordinate dal dirigente Claudio Di Paola, hanno permesso in breve tempo di identificare il responsabile delle molestie. Entrambi gli episodi sono avvenuti lunedì mattina nei pressi del sottopassaggio di via Matteotti. Poco dopo le 7.30 ad essere aggredita è stata una studentessa 15enne che si stava recando a scuola: la giovane è stata bloccata dal maniaco, le è stata tappata la bocca e poi è stata palpeggiata ripetutamente. La 15enne, terrorizzata, è riuscita a fotografare alle spalle il maniaco in fuga, con il suo telefono cellulare. Il secondo episodio è avvenuto sempre a pochi passi dal sottopasso. Nel mirino dell'uomo una 25enne che stava accompagnando a piedi i suoi due figlioletti all'asilo: la donna ha subito lo stesso trattamento della precedente vittima. Solo le sue urla, disperate, hanno convinto il 56enne a mettere fine ai palpeggiamenti. L'uomo sarà rintracciato poco dopo dalla polizia ed arrestato: entrambe le sue vittime lo hanno riconosciuto.