Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Identificato un complice, ora irreperibile, su cui pende un mandato di cattura

SALA SLOT RAPINATA A VILLORBA: IN MANETTE UNO DEI TRE MALVIVENTI

A incastrarli una telefonata alla fidanzata, che poi ha confessato


VILLORBA – (gp) Il 3 settembre scorso, armati di pistola e col volto travisato da passamontagna, avevano rapinato un addetto alla riscossione dei proventi delle slot machine all'esterno di una sala giochi di Villorba. Ora due dei tre rapinatori hanno un volto e un nome: si tratta di due cittadini albanesi, Erion Duckallari ed E.S. Il primo è stato arrestato dai carabinieri a Vicenza dove si terrà anche l'interrogatorio di convalida per rogatoria, il secondo invece risulta irreperibile ma su di lui pende un mandato di cattura. Stando alle indagini, i due (assieme a un complice rimasto ignoto) avrebbero puntato la pistola alla tempia della vittima, l'avrebbero fatta inginocchiare sotto la minaccia di morte, e le avrebbero sottratto i due borsoni pieni di monete da uno e due euro per un totale di 10 mila euro di bottino. A colpo effettuato, i tre sono fuggiti senza lasciare traccia. Ma una leggerezza li ha incastrati: in uno dei borsoni c'era anche l'I-phone 5 della vittima che è stato utilizzato da uno dei due rapinatori per chiamare la sua ragazza. Chiamata che è stata rintracciata dagli inquirenti che sono andati a far visita alla donnala quale, messa sotto torchio, ha in pratica incastrato il suo ragazzo e uno dei due complici.