Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sopralluogo anche per valutare i lavori di messa in sicurezza

GUARDARE LA CITTĄ DALL'ALTO: TORRE CIVICA APERTA AI VISITATORI

L'idea dell'assessore Franchin: "Diventerą un'attrazione"


TREVISO - I visitatori potranno salire fino in cima ed ammirare Treviso da una prospettiva aerea del tutto insolita. La torre civica, dietro il palazzo del Podestà, in piazza dei Signori, potrebbe presto diventare una delle principali attrazioni del capoluogo della Marca. L'idea è stata lanciata da Luciano Franchin, assessore al Turismo: il monumento più alto della città, messo in sicurezza, presto potrebbe essere aperto al pubblico, turisti ma anche i tanti trevigiani che mai hanno potuto provare l'ebbrezza di raggiungere i merli sommitali. Lo stesso Franchin ha sperimentato questa mattina la salita, insieme al collega vicensindaco Roberto Grigoletto. “Una volta resa accessibile ai visitatori potrebbe diventare un punto di riferimento ed entrare a far parte dell’itinerario turistico cittadino – nota l'assessore -. E’ il punto più alto di Treviso e come accade in altre città come Firenze, Bologna e Padova potrebbe diventare un’attrazione importante. Sarà il nostro campanile di Giotto”.

Il sopralluogo di Grigoletto, invece, aveva anche altri motivi: il vicesindaco, insieme ai tecnici comunali, si è recato sulla torre per verificare l’avanzamento di alcune operazioni: “Oggi chiudiamo i lavori di adeguamento dell’impianto di protezione da scariche atmosferiche – ha sottolineato - e l’intervento richiestoci da Enac di adeguamento dell’impianto di segnalazione di ostacolo al volo”.


Galleria fotograficaGalleria fotografica