Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sopralluogo anche per valutare i lavori di messa in sicurezza

GUARDARE LA CITTÀ DALL'ALTO: TORRE CIVICA APERTA AI VISITATORI

L'idea dell'assessore Franchin: "Diventerà un'attrazione"


TREVISO - I visitatori potranno salire fino in cima ed ammirare Treviso da una prospettiva aerea del tutto insolita. La torre civica, dietro il palazzo del Podestà, in piazza dei Signori, potrebbe presto diventare una delle principali attrazioni del capoluogo della Marca. L'idea è stata lanciata da Luciano Franchin, assessore al Turismo: il monumento più alto della città, messo in sicurezza, presto potrebbe essere aperto al pubblico, turisti ma anche i tanti trevigiani che mai hanno potuto provare l'ebbrezza di raggiungere i merli sommitali. Lo stesso Franchin ha sperimentato questa mattina la salita, insieme al collega vicensindaco Roberto Grigoletto. “Una volta resa accessibile ai visitatori potrebbe diventare un punto di riferimento ed entrare a far parte dell’itinerario turistico cittadino – nota l'assessore -. E’ il punto più alto di Treviso e come accade in altre città come Firenze, Bologna e Padova potrebbe diventare un’attrazione importante. Sarà il nostro campanile di Giotto”.

Il sopralluogo di Grigoletto, invece, aveva anche altri motivi: il vicesindaco, insieme ai tecnici comunali, si è recato sulla torre per verificare l’avanzamento di alcune operazioni: “Oggi chiudiamo i lavori di adeguamento dell’impianto di protezione da scariche atmosferiche – ha sottolineato - e l’intervento richiestoci da Enac di adeguamento dell’impianto di segnalazione di ostacolo al volo”.


Galleria fotograficaGalleria fotografica