Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In gennaio caduti nel Veneto mediamente 269 ml di acqua, il 398% rispetto alla media

ALLARME FALDE NELLA MARCA: ALLAGAMENTI ANCHE A SEMONZO

A Mareno attivato il centro operativo comunale 24 ore su 24


TREVISO - Ieri la visita di controllo a Mareno di Piave del presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro assieme all’assessore provinciale alla protezione civile, Mirco Lorenzon e il consigliere Marco Giacuzzo e alcuni volontari della Protezione Civile. Dall’analisi della situazione è emersa una forte criticità nel comune a seguito dei problemi di falda dovuti alla abnorme caduto di pioggia di questi giorni. Il presidente della Provincia di Treviso, Muraro ha pertanto deciso in accordo con l’assessore Lorenzon di convocare il COC (Centro Operativo Comunale) sul comune dove ci sarà un presidio di protezione civile attivo 24 ore su 24, a sostegno dei cittadini in difficoltà.

“I volontari della protezione civile si sono già mossi, con mezzi e gli strumenti necessari a far fronte ai problemi di falda. Inoltre, gli stessi volontari oltre al sostegno saranno una garanzia anche nel tutelare le case dei trevigiani colpiti – ha detto il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro – Abbiamo voluto attivarci subito in una zona che, lo sappiamo, soffre in questi giorni per un problema che magari non emerge subito, ma dopo qualche giorno perchè l'acqua di falda cresce piano sino a trasudare addirittura dalle piastrelle dei garage delle famiglie. Ricordo che un evento di questa portata non si era mai visto. Solo nel mese di gennaio di quest’anno sono caduti nel Veneto mediamente 269 ml di acqua, il 398% in più rispetto alla media calcolata dal 1999 al 2013 (54 ml). Quindi, le piogge di questi giorni hanno caricato in modo abnorme la portata della falda, arrivando quindi a invadere d’acqua gli scantinati e i piani interrati di industrie, edifici artigianali e case. I comuni in emergenza a causa della forza devastatrice della falda sono Villorba, Maserada sul Piave, Cimadolmo, Vazzola, Mareno sul Piave e San Vendemiano. Sul fronte occidentale, invece, sono Semonzo e Borso del Grappa le zone più colpite”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica