Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra teatro e poesia, lo spettacolo tratto dal libro di Giuliano Scabia

"CANTI DEL GUARDAR LONTANO" PER IL DEBUTTO DI CENTORIZZONTI 2014

Teatrino Giullare sabato 15 febbraio al teatro Duse di Asolo


ASOLO - Con i Canti del guardar lontano, dal libro omonimo di Giuliano Scabia, il Teatrino Giullare apre il sipario all'edizione 2014 di Centorizzonti, la rassegna teatrale di 15 appuntamenti che si svolgerà in 10 Comuni della Pedemontana trevigiana.

E' un'opera al confine tra il teatro e la poesia, quello che verrà proposto sul palcoscenico del Teatro Duse di Asolo sabato 15 febbraio alle ore 21.

Dov'è la sorgente? Dove inizia il sentiero? E' una ricerca attraverso spazi infiniti, un viaggio nell'immaginazione quello intrapresa da un cavaliere che, con il suo cavallo, parte alla ricerca dell'origine e del senso della vita. Uno spettacolo che abbraccia l'immensa forza verbale dell'autore e parla di desideri, paure, incontri dentro e fuori di noi.

Teatrino Giullare crea uno spettacolo sopra il  tetto di una casa, ora rifugio ora monte ora vetta su cui avventurarsi, raccontando di chi vive all'incrocio dei venti e tenta di salire sui crinali dell'anima e del mondo per vedere, capire e spiccare il volo, alternando un impatto visivo contemporaneo con azioni sceniche, trasformazioni, suono e parola poetica.

Al termine dello spettacolo è previsto l'incontro con l'autore Giuliano Scabia.

 

Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro

Per info e prenotazioni www.echidnacultura.it