Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Disposto l'obbligo di firma per il 56enne arrestato dal Commissariato di Conegliano

PALPEGGIA UNA STUDENTESSA E UNA 25ENNE: IL MANIACO TORNA LIBERO

Gli episodi lunedì mattina nel sottopassaggio di via Matteotti


CONEGLIANO – (gp) Comparso di fronte al gip per l'interrogatorio di convalida dell'arresto, il coneglianese di 56 anni finito in manette per violenza sessuale per aver toccato nelle parti intime una madre di 25 anni ed una ragazzina 15enne, ha raccontato la propria versione dei fatti sottolineando come non si riesca a spiegare cosa gli sia preso. Affiancato a un amministratore di sostegno per i problemi mentali per i quali risulta in cura, l'uomo è stato scarcerato e per lui è stato disposto l'obbligo di firma giornaliero. Più che di un maniaco insomma si tratterebbe di una condotta casuale scatenata da un disturbo psichico. Gli agenti del Commissariato di Conegliano gli avevano stretto le manette ai polsi dopo gli episodi sono avvenuti lunedì mattina nei pressi del sottopassaggio di via Matteotti. Poco dopo le 7.30 era stata aggredita una studentessa di 15 anni che si stava recando a scuola: la giovane era stata bloccata dall'uomo che le aveva tappato la bocca prima di toccarla. La 15enne, terrorizzata, si divincolò. Fece fuggire il 56enne e riuscì anche a fotografarlo alle spalle con il suo telefono cellulare. Il secondo episodio qualche minuto più tardi, a pochi passi dal sottopasso. Vittima una 25enne che stava accompagnando a piedi i suoi due figlioletti all'asilo: la donna subì lo stesso trattamento. Le sue urla, disperate, convinsero il 56enne a fuggire un'altra volta prima di venire arrestato e riconosciuto da entrambe le vittime.