Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebelluna, si erano fatti consegnare 60 euro, ne volevano dal giovane altri 40

BULLI TAGLIEGGIANO UNO STUDENTE 14ENNE: FERMATI DAI CARABINIERI

La trappola è scattata stamani: nei guai due stranieri di 16 e 17 anni


MONTEBELLUNA - Minacciato e costretto a consegnare denaro ai bulli. Nel mirino un 14enne di Montebelluna, taglieggiato da due compagni di scuola stranieri di 16 e 17 anni: entrambi sono stati arrestati dai carabinieri per estorsione continuata in concorso. Il primo, su disposizione dell'autorità minorile, è stato riaffidato ai genitori mentre il secondo, già con precedenti, è stato portato presso un centro di prima accoglienza. Tutti i protagonisti di questa vicenda frequentano un istituto professionale della città. A denunciare le angherie subite dal 14enne sono stati i genitori, insospettiti dalle richieste di denaro del ragazzo. Gli estorsori infatti erano riusciti a farsi già consegnare 60 euro dalla vittima ma avevano poi insistito chiedendo ulteriori 40 euro. All'appuntamento per la consegna del denaro, stamani alle 7.30 sotto la Loggia del municipio, si sono presentati anche i carabinieri in borghese che hanno assistito alla cessione delle banconote, precedentemente fotocopiate. Nel gruppetto, composto da circa 6/7 giovani che attorniavano il 14enne, è stato il fuggi fuggi: i due estorsori sono stati identificati e in seguito fermati dai militari. Uno è stato bloccato in un bar poco distante mentre il complice era riuscito addirittura a raggiungere la scuola, come se nulla fosse.