Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì Barbiero interpreta il testo di Scarpa, sabato Anglisani il romanzo di Kipling

GROPPI D'AMORE PER SAN VALENTINO AL TEATRO DEL PANE

Domenica il musicista e fumettista Davide Toffolo


VILLORBA - Teatro a lume di candela per San Valentino al Teatro del Pane. Venerdì 14 febbraio il Teatro si “illumina di meno”, in occasione dell'iniziativa promossa da Cartepillar di Radio 2 per e mette in scena un racconto d'amore molto particolare, il celebre testo di Tiziano Scarpa “Groppi d'amore nella scuraglia” interpretato da Silvio Barbiero, per la regia di Marco Caldiron.

Il testo di Scarpa è un racconto in versi che, attraverso una lingua primitiva (un grammelot che richiama i dialetti del centro-sud), descrive un percorso d'amore e di rinascita in un paese letteralmente sommerso dai rifiuti. Il linguaggio poetico di Scarpa deforma il nostro immaginario e i corpi dei protagonisti divengono così archetipi grotteschi di un mondo in sfacelo.

La saga comica e poetica di Scatorchio è al contempo racconto e bestiario, attraversato da voci sperimentali, che alludono ai timbri dei vernacoli meridionali, mescolati sapientemente con quelli trecenteschi delle Origini. L'amore di Scatorchio e di Sirocchia prende vita sullo sfondo della vicenda che coinvolge il loro paese, che accetta, in cambio di un ripetitore TV, di diventare sede di una discarica di immondizia.

 

Per la serata di sabato 15 febbraio l'appuntamento teatrale è con Roberto Anglisani, autore, con Maria Maglietta dello spettacolo “Il libro della Giungla” (Premio Enriquez 2011). L'adattamento del romanzo di Kipling vede i personaggi catapultati nella Stazione di Milano di oggi, con i suoi anfratti, i sottopassaggi bui e umidi, dentro cui si muove una umanità con regole di convivenza diverse, dove la legge del più forte è un principio assoluto. È una sera d’autunno, piove, la stazione centrale di Milano è piena di pendolari che tornano a casa dal lavoro. In mezzo alla folla, come se fossero invisibili si muovono una decina di ragazzini stranieri di età diverse. Sono guidati da un uomo con un lungo cappotto, una finta pelliccia di tigre: è Sherekhan, il trafficante di bambini. Mentre il gruppo si dirige verso l’uscita uno dei ragazzi, Muli, scappa nei sotterranei della stazione, perché non vuole più essere costretto sotto la minaccia delle botte a rubare e a mendicare per Sherekhan e con l'aiuto del barbone Baloo riuscirà ad aiutare i suoi amici, e a fermare il suo sfruttatore.

 

Per il concerto di domenica 16 febbraio, alle 19.30, il Teatro del Pane ospiterà Davide Toffolo, chitarrista e cantante dei Tre Allegri Ragazzi Morti, nonché stimato fumettista, che presenterà il suo nuovo romanzo a fumetti Graphic Novel is Dead, alternando racconti e immagini a brani scelti ed eseguiti in acustico dal repertorio della celebre band pordenonese.

 

Orari e Prezzi:

Venerdì e sabato

Apertura porte ore 19:00,

Cena ore 20:00 (contributo 25,00 €)

Spettacolo 21:30 (contributo 10,00 €)

 

Domenica

Apertura ore 18:00.

Concerto ore 19.30 (contributo 5,00, €)

Ingresso riservato ai soci Arci



Galleria fotograficaGalleria fotografica