Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Casellato: "Fase travagliata per il partito, ora serve concretezza"

SIMONETTA RUBINATO: "RENZI HA OPPORTUNITÀ PER CAMBIAMENTO"

"A Enrico Letta va il merito per il tentativo di gestire le larghe intese"


ROMA - “Il Pd oggi ha accolto la sfida di accelerare i tempi del cambiamento, con responsabilità e coraggio, recuperando al più presto lo scollamento con la parte produttiva e sociale del Paese”. E’ quanto afferma Simonetta Rubinato, commentando l’esito della Direzione del Pd che oggi ha dato mandato al segretario Matteo Renzi di aprire una fase nuova nel governo nazionale. “Sappiamo che gestire un governo di larghe intese è impresa assai faticosa - commenta la parlamentare del Pd - e va riconosciuto ad Enrico Letta di averci provato con grande impegno, ma è indubbio che l’azione riformatrice chiede ben altro coraggio. Pensiamo soltanto alla vicenda Imu, oppure alle grandi aspettative create ad esempio sul taglio del cuneo fiscale poi concretizzatesi in risultati irrisori. Troppe volte noi parlamentari ci siamo trovati in Commissione rappresentanti di Governo che rispondevano alle richieste con il bilancino della Ragioneria dello Stato”. Secondo l’on. Rubinato “ora Renzi, forte anche del consenso ottenuto attraverso le primarie, ha l’occasione per dimostrare al Pd e agli italiani che il cambiamento si può fare, cercando in Parlamento il consenso delle altre forze politiche senza il voto delle quali non si possono fare né le riforme istituzionali né quelle economiche di cui ha grande necessità il nostro Paese. Noi parlamentari siamo pronti a fare la nostra parte sperando che la politica torni ad essere protagonista su una gestione troppo ragionieristica del governo”.

Casellato, fase travagliata per il partito. "La direzione ha votato. Letta domani salirà al Quirinale per presentare le sue dimissioni. Quindi, successivamente, consultazioni e nuovo incarico di fiducia, verosimilmente a Renzi. Ho seguito la diretta streaming e condiviso la richiesta di Cuperlo di non mettere al voto l'Odg. Si è scelta l’altra via e a quel punto la maggioranza (lettiani a parte) ha deciso di essere coerente e responsabile verso il Segretario e verso il PD. Ora, però, servono scelte, azioni e concretezza, nel rispetto di tutti, con contenuti seri che motivino questa scelta traumatica. Questa giornata porta con sé molte riflessioni, qualche dubbio, molta fatica. Domenica ci saranno le assemblee di area, in tutta la provincia di Treviso, per votare la mozione regionale. Conto di incontrare gli iscritti, la nostra base, per ascoltare tutti, confrontarci, e capire insieme dove vogliamo andare."