Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'episodio lo scorso 27 gennaio, giovane accerchiato e spintonato

RAPINATO PER UNA BUSTA DI TABACCO, DUE DENUNCIATI

Sono un straniero 16enne, con precedenti, e un 15enne trevigiano


TREVISO - Lo scorso 27 gennaio, nei pressi di Ponte San Martino, uno studente 16enne era stato aggredito e derubato di una busta di tabacco che teneva in tasca da un gruppetto di baby-banditi. Un episodio che destò non poca preoccupazione tra le forze dell'ordine: nei giorni seguenti, per discutere delle contromisure contro il degrado di quella zona del centro storico di Treviso, venne riunito un comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, presso la Prefettura. La squadra mobile della polizia in poche settimane è riuscita ad identificare gli autori della rapina: si tratta di uno straniero 16enne, con vari precedenti (sette denunce solo nel corso del 2013) e che frequenta lo stesso istituto della vittima, e di un trevigiano di 15 anni. Entrambi sono stati denunciati alla Procura per i minori per il reato di rapina in concorso. Decisivo nell'identificazione dei baby-banditi è stata la ricostruzione della vittima che ha riconosciuto lo straniero. Questi, a sua volta, ha rivelato il nome del complice e degli altri quattro ragazzi che erano presenti all'episodio.