Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Marcolin: "Parlano di poltrone, mentre la gente non ha lavoro"

CRISI DI GOVERNO, LEGA ALL'ATTACCO: "ERA MEGLIO ANDARE AL VOTO"

La senatrice Bisinella: "Manovre della peggior Prima Repubblica"


ROMA - Giudizi molto negativi dai parlamentari trevigiani di opposizione sulla crisi di governo. Patrizia Bisinella, senatrice della Lega Nord, critica in particolare la mancanza di un passaggio in Parlamento: “Le sorti del paese decise nella segreteria di un partito: manovre degne della peggior Prima Repubblica”, dice la parlamentare di Castelfranco. Pur tracciando un bilancio tutt'altro che lusinghiero sull'operato del governo Letta, anche Marco Marcolin, rappresentante del Carroccio alla Camera, non nasconde la sfiducia sulle possibilità del nuovo esecutivo. L'ex sindaco di Cornuda ironizza: “Se Renzi realizzasse metà di tutto quello che sta promettendo dovrebbe diventare premier a vita, come Fidel Castro”. Per gli esponenti trevigiani della Lega, a questo punto, sarebbe stato preferibile ritornare rapidamente alle urne e paventano l'impasse politico dovuto alla formazione di un nuovo esecutivo. Ora, assicurano entrambi, il Carroccio si attende dal prossimo governo in tempi brevi misure a favore del lavoro, per il rilancio dell'economia, delle imprese e delle famiglie del Nord Italia.