Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Motta, 54enne fermato in aeroporto, in cella anche due opitergini di 39 e 53 anni

DOPO LA RAPINA TENTA LA FUGA IN BRASILE: BANDA SGOMINATA

Rapina alla gioielleria "Michieletto", arrestati i tre banditi


MOTTA DI LIVENZA - Lo scorso 30 gennaio due banditi, travisati con maschere ed armati di pistola giocattolo, rapinarono la gioielleria "Michieletto" di via via Argine destro a Motta di Livenza. All'esterno era presente un terzo complice che fungeva da palo. La banda riuscì a farsi consegnare preziosi ed orologi per un valore di 300mila euro; prima di dileguarsi e far perdere le proprie tracce la moglie del titolare, al momento sola in negozio, venne legata mani e piedi. Darà l'allarme solo quando i banditi saranno già lontani, certi di poterla fare franca. Dopo neppure due settimane di indagine i carabinieri di Conegliano sono riusciti a venire a capo del caso ed hanno arrestato l'intera banda. Un 54enne di Oderzo, V.M., l'uomo che faceva il palo ed identificato grazie alla testimonianza di alcuni cittadini, è stato fermato ed arrestato mercoledì dai carabinieri presso l'aeroporto di Tessera: era diretto in Brasile, a Rio de Janeiro, dove avrebbe rivenduto parte dei preziosi frutto della rapina. Le manette sono poi scattate anche ai polsi dei due rapinatori: un 39enne di Oderzo, F.F., e G.M., un 53enne di Chiarano che nel 1990 fu autore di un omicidio nel pordenonese (uccise una guardia giurata). Durante le perquisizioni sono stati recuperati alcuni preziosi, la pistola giocattolo utilizzata per il colpo e circa 3mila euro in contanti. Ora le indagini proseguono per attribuire al gruppo altri colpi di cui sarebbero sospettati ma anche per scoprire gli eventuali canali di ricettazione della refurtiva non ancora recuperata. I gioielli sarebbero stati infatti distrutti (trovato in un magazzino varia attrezzatura per questo scopo) per ricavarne le pietre preziose da rivendere.

Galleria fotograficaGalleria fotografica