Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Valdobbiadene, cicloamatore 45enne di Casale preoccupato ma poi si dilegua

LANCIA L'ALLARME PER L'AMICO DISPERSO MA LUI È GIÀ A CASA

Mobilitati inutilmente per ore carabinieri, soccorso alpino e Suem


VALDOBBIADENE - Erano andati a fare una scampagnata in bicicletta nella zona di Pianezze, a Valdobbiadene. Lungo la strada del ritorno, tra un tornante ed una discesa, due cicloamatori perdono contatto tra loro. Nasce da questo semplice fatto una vicenda a dir poco surreale. Uno dei due, un 45enne di Casale, raggiunge il centro di Valdobbiadene, e preoccupato per la sorte del suo compagno di viaggio, chiama inutilmente l'amico, avvisa sua moglie e quindi lancia l'allarme anche ai carabinieri, temendo per la sua sorte. Mentre i militari si adoperano a setacciare la zona in auto, viene mobilitato anche il soccorso alpino ed il Suem118, contattato alle 12.04 dalla moglie del presunto disperso. Il "cicloamatore scomparso" si scoprirà non essere tale: l'uomo, ignorando le continue telefonate che giungevano al suo telefonino, aveva nel frattempo raggiunto la sua abitazione di Casale sul Sile. Nel frattempo però la macchina dei soccorsi si era già ampiamente messa in moto fino a quando, alle 13.30, il disperso viene rintracciato. A suo carico, con ogni probabilità, verranno addebitate le spese per le ricerche. L'amico che si era preoccupato aveva invece detto ai carabinieri che sarebbe rimasto in attesa di notizie nel centro di Valdobbiadene: quando i militari sono tornati dal pattugliamento, infruttuoso, non lo hanno più trovato. Anche lui diretto verso casa, senza neppure sapere la sorte dell'amico disperso per cui lui stesso aveva mosso mezzo mondo.