Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, dopo la cerimonia un minuto di silenzio in ricordo delle vittime

COMMEMORATI I MARTIRI DELLE FOIBE IN PIAZZA POLA

Iniziativa di Lotta studentesca, posata una corona di fiori


TREVISO - Lotta studentesca ha organizzato oggi una commemorazione in onore dei martiri delle Foibe. Migliaia di innocenti, figli di Istria, Fiume e Dalmazia che hanno patito una sorte terribile per la sola colpa di essere italiani. I giovani di LS hanno apposto una corona di fiori al monumento in memoria dei caduti delle Foibe sito in piazza Pola a Treviso. Dopo l'apposizione è stato fatto un breve discorso seguito da un minuto di silenzio. Il responsabile del movimento Stellin ha commentato: "E' essenziale che gli studenti e i giovani tutti mantengano vivo il ricordo di queste tragiche pagine di storia italiane, accadute a poche centinaia di kilometri da qui e che a lungo sono state lasciate nell'oblio".