Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche a Sappada, massa nevosa precipita su pista da sci

VALANGA SEPPELLISCE 4 AUTO AD ARABBA: NESSUN FERITO

Altra slavina sulla strada, nel comune bellenese


ARABBA - Dopo le copiose nevicate dei giorni scorsi, le condizioni meteo rendono la coltre nevosa molto instabile. La riprova arriva da Arabba, dove nella giornata due slavine, a poche ore l'una dall'altra, si sono staccate, per fortuna senza gravi conseguenze per le persone.

Si è rischiato molto però in un caso: una valanga di circa 20 metri è caduta sulla regionale 48, poco dopo il bivio che da Arabba porta all'abitato di Corte, coinvolgendo quattro auto. Un primo distacco di 40 metri aveva, infatti, fatto fermare le vetture in transito in quel momento e alcune persone erano scese quando la seconda valanga è finita sulle auto, coprendone completamente una fino al lato del passeggero, da dove i vigili del fuoco hanno fatto uscire due persone. Sul posto anche le squadre del Soccorso alpino di Livinallongo, con un'unità cinofila, che hanno verificato non mancasse nessuno.

Poco dopo una seconda massa nevosa, di una quindicina di metri di fronte, si è staccata, 300 metri sotto il paese, investendo la sede stradale. Una squadra del Soccorso alpino è subito intervenuta ed ha effettuato un sondaggio lungo la superficie, escludendo la presenza di veicoli o persone. I mezzi di mezzi di Veneto Strade hanno poi provveduto allo sgombero.

Una terza slavina, infine, è caduta a Sappada: il fronte nevoso si è staccato da una scarpata laterale e ha coperto marginalmente una pista da sci. Il Soccorso alpino, con il personale del servizio piste di polizia e Corpo forestale dello Stato, ha bonificato la superficie verificando non vi fossero sepolti.