Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche a Sappada, massa nevosa precipita su pista da sci

VALANGA SEPPELLISCE 4 AUTO AD ARABBA: NESSUN FERITO

Altra slavina sulla strada, nel comune bellenese


ARABBA - Dopo le copiose nevicate dei giorni scorsi, le condizioni meteo rendono la coltre nevosa molto instabile. La riprova arriva da Arabba, dove nella giornata due slavine, a poche ore l'una dall'altra, si sono staccate, per fortuna senza gravi conseguenze per le persone.

Si è rischiato molto però in un caso: una valanga di circa 20 metri è caduta sulla regionale 48, poco dopo il bivio che da Arabba porta all'abitato di Corte, coinvolgendo quattro auto. Un primo distacco di 40 metri aveva, infatti, fatto fermare le vetture in transito in quel momento e alcune persone erano scese quando la seconda valanga è finita sulle auto, coprendone completamente una fino al lato del passeggero, da dove i vigili del fuoco hanno fatto uscire due persone. Sul posto anche le squadre del Soccorso alpino di Livinallongo, con un'unità cinofila, che hanno verificato non mancasse nessuno.

Poco dopo una seconda massa nevosa, di una quindicina di metri di fronte, si è staccata, 300 metri sotto il paese, investendo la sede stradale. Una squadra del Soccorso alpino è subito intervenuta ed ha effettuato un sondaggio lungo la superficie, escludendo la presenza di veicoli o persone. I mezzi di mezzi di Veneto Strade hanno poi provveduto allo sgombero.

Una terza slavina, infine, è caduta a Sappada: il fronte nevoso si è staccato da una scarpata laterale e ha coperto marginalmente una pista da sci. Il Soccorso alpino, con il personale del servizio piste di polizia e Corpo forestale dello Stato, ha bonificato la superficie verificando non vi fossero sepolti.