Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'azienda presenta il suo piano, sindacati possibilisti

ELECTROLUX PRONTA AD INVESTIRE 150 MILIONI NEGLI STABILIMENTI ITALIANI

A Porcia annunciati 316 esuberi, 329 confermati a Susegana


TREVISO - Electrolux non chiuderà nessun stabilimento in Italia. Ridurrà, però, il personale. L'azienda ha presentato a Roma il suo nuovo piano industriale. Per i sindacati si tratta di un passo avanti, ma il giudizio positivo non è unanime e rimane la guerra sui numeri. Il colosso del freddo ha annunciato 150 milioni di euro di investimenti fino al 2017, di cui 32 saranno destinati allo stabilimento di Porcia. Nel contempo, ci saranno anche degli esuberi: secondo il gruppo svedese, 316 nel Pordenonese. I sindacati, però, in base al calo della produzione da 1,15 milioni di 750mila pezzi nel triennio prevedono una riduzione di 450 addetti. A Susegana, invece, l'Electrolux punta a dirottare una parte (circa 94mila su 158mila pezzi) della produzione di frigoriferi destinata all'Ungheria. Questo consentirebbe di non aumentare i 329 esuberi già dichiarati l'anno scorso. Non verranno toccate le buste paga.