Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il consorzio di promozione presenta a Monaco l'offerta turistica nostrana

LA BAVIERA RESTA CARDINE DEL TURISMO DELLA MARCA

Dalla Germania il 9% dei visitari, indotto da 150 milioni


TREVISO - La Baviera rimane la principale area di provenienza dei turisti stranieri in visita nella Marca. Secondo i dati ufficiali, nel 2013, il 9% degli arrivi e l'11,5% delle presenze (cioè di chi si ferma più di un giorno) di stranieri nel Trevigiano vengono dalla Germania. Sul totale dei flussi tedeschi, il 40% degli arrivi e il 31% dei soggiorni riguardano residenti nel land bavarese.

“L’indotto economico del turista tedesco nell’economia trevigiana è pari a quasi 15 milioni di euro l’anno”, spiega Gianni Garatti, presidente del consorzio di promozione turistica Marca Treviso. Il visitatore teutonico spende in media 130 euro al giorno, rimanendo nel territorio in media due giorni e mezzo. Numeri che suscitano l'interesse non solo degli operatori del settore: “Il valore di questo indotto – ribadisce Garatti - è ripartito non solo nella spesa per dormire ma, soprattutto, per l’acquisto di prodotti tipici prosecco in primis, per lo shopping e per la gastronomia”.

Non a caso il consorzio, in collaborazione con la Camera di commercio di Treviso, ha organizzato nei giorni scorsi la tradizionale conferenza stampa a Monaco di Baviera per presentare l'offerta turistica nostrana: una cinquantina i giornalisti specializzati e addetti ai lavori bavaresi che hanno partecipato all'evento nel l Press Zentrum del moderno centro fieristico Icm Messe in occasione della Free 2014, la più importante fiera turistica dell’area.

Il consorzio, in collaborazioe con la Primavera del prosecco, ha anche avviato un progetto di gemellaggio culturale e turistico con la Renania - Palatinato, la regione della Germania più significativa sotto l'aspetto eno-turistico.

Galleria fotograficaGalleria fotografica