Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'obiettivo del sindaco Manildo e di Contarina: “Rifiuti zero entro il 2018”

PORTA A PORTA, DA FINE MARZO FUORI MURA E A MAGGIO IN CENTRO

Quasi completati i quartieri, per il cuore della città soluzioni ad hoc


TREVISO - Da fine marzo partirà la distribuzione dei bidoncini nella fascia della prima periferia, da maggio arriverà in centro storico. Dal primo luglio la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta entrerà ufficialmente a regime.

Contarina, la società che gestisce il servizio, sta concludendo la fase preparatoria nei quartieri. La raccolta è già attiva a S. Angelo, Canizzano, S. Giuseppe, S. Paolo, Monigo, S. Liberale e Santa Bona. A S. Pelajo partirà il lunedì, mentre in questi giorni gli addetti stanno completando la consegna a Fiera. Su 16.708 famiglie finora visitate – spiegano dalla società – solo in 15 casi sono stati richiesti contenitori più piccoli. Nell'area periferica i contenitori sono a disposizione anche di oltre tre quarti dei 2.088 negozi e utenze non domestiche.

La zona dove si stanno manifestando le maggiori preoccupazioni è il centro, ma da Contarina tranquillizzano i residenti, citando gli esempi delle parti storiche di Asolo, Castelfranco e Montebelluna, gestiti dalla stessa azienda, ma anche di altre città come Parma, Novara, Vercelli o Foligno. Contarina e Comune hanno messo a punto anche specifiche soluzioni per il cuore della città. I bidoni saranno di minor capienza (da 30 litri anziché da 120) e solo con il coperchio colorato, per essere meno impattanti. In più funzioneranno dei punti di raccolta itineranti, grossomodo una volta ogni due giorni: l'Ecobus, una sorta di furgoncino, si fermerà per circa mezz'ora in 11 luoghi in centro e in 13 fuori Mura, mentre l'Ecostop consiste in un cassone che sarà posizionato per circa un'ora rispettivamente in tre e in quattro punti. Nei due apparecchi i residenti, non in grado di tenere in casa i bidoncini, potranno scaricare rispettivamente due tipologie per volta o tutti i tipi di rifiuti, con appositi sacchetti. Possibili anche bidoni condominiali, di dimensioni maggiori.

Proprio per questo motivo il sindaco Giovanni Manildo e il vicesindaco Roberto Grigoletto ribadiscono come certe polemiche siano dettate più che altro dalla scarsa conoscenza, invitando però a non strumentalizzare la questione differenziata per mere diatribe politiche.  L'obiettivo, hanno spiegato i vertici dell'amministrazione, è fare di Treviso "una città a rifiuti zero entro il 2018".


Galleria fotograficaGalleria fotografica