Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, denunciato dalla polizia postale un uomo di Arezzo, abitazione perquisita

ADESCA RAGAZZINA CON WHATSAPP E LA INVITA A FARE SESSO IN HOTEL

Il maniaco inviava foto delle sue parti intime ad una minore trevigiana


TREVISO - Una ragazzina trevigiana, studentessa minorenne, ha subito un tentativo di adescamento, tramite l'applicazione di messaggistica istantanea Whatsapp, da parte di un uomo di Arezzo. Il maniaco, identificato e denunciato dalla polizia postale, aveva inviato alla giovane alcune foto che ritraevano le sue parti intime ed inoltre avrebbe tentato di convincerla ad avere dei rapporti sessuali con lui, in un albergo di Treviso. A denunciare le avances a luci rosse sono stati i genitori della ragazzina. Gli agenti della polizia postale, su delega dell'autorità giudiziaria di Venezia, hanno perquisito l'abitazione dell'uomo sequestrando numeroso materiale che ora è al vaglio degli investigatori.

Galleria fotograficaGalleria fotografica