Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dirigente delle Latterie, lo affiancherà come vice Mauro Bordin

PAOLO CAVASIN NUOVO PRESIDENTE DEL CREDITO TREVIGIANO

Le nomine decise dal cda dopo il terremoto dimissioni


VEDELAGO - Paolo Cavasin è il nuovo presidente del Credito Trevigiano. Lo ha nominato il consiglio di amministrazione della bcc di Vedelago, dopo le dimissioni dell'ex numero uno Nicola Di Santo e del vice Carlo Zacco e di altri due consiglieri. Lo affiancherà come vicepresidente Mauro Bordin, dirigente d’azienda e da poche settimane amministratore della banca. Bordin assume questo incarico dopo le dimissioni di Roberto Dussin, il quale rimane in cda come consigliere. Cavasin, 49 anni, di Vedelago, è dirigente d’azienda del Gruppo Latterie Venete e consigliere del Credito Trevigiano dal 2001.

“Siamo sereni e lavoriamo con impegno e senso di responsabilità - ha dichiarato il neo eletto presidente - perché la banca continui a fare il suo lavoro al meglio, in un rapporto di relazione e di fiducia con soci, dipendenti, clienti e territorio, che sono le risorse più preziose per una banca locale di credito cooperativo come la nostra". Cavasin ha anche annunciato che gli attuali componenti del consiglio "hanno manifestato piena disponibilità a continuare il loro mandato, per traghettare la banca alla prossima assemblea ordinaria dei soci" e che nel giro di qualche giorno si procederà anche alla cooptazione, tra i soci, dei quattro consiglieri dimessisi.

Il presidente ha voluto anche rassicurare soci e clienti dopo il passivo di 8,1 milioni registrato nella precedente semestrale e le voci di difficoltà dell'istituto: "Il Credito Trevigiano continuerà ad essere punto di riferimento per il suo territorio. Possiede un ottimo coefficiente di capitale complessivo, che al 30 settembre si attesta al 14,68%, con un Tier 1 al 14,64%. Il patrimonio di base sfiora i 139 milioni di euro. Positivi gli indicatori di liquidità sia a breve che a medio termine. Questi dati misurano la solidità della banca, che si attesta su valori ben al di sopra della media del sistema".