Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Biagio, aveva lasciato un biglietto alla padrona di casa, ora è in fin di vita

NON RIUSCIVA A PAGARE L'AFFITTO: DISOCCUPATO TENTA IL SUICIDIO

Un 34enne casertano si è gettato nel Piave dal ponte di Fagarè


SAN BIAGIO - Dramma sfiorato in mattinata a Fagarè di San Biagio di Callalta, sul ponte che attraversa il fiume Piave. Un uomo di 34 anni, casertano ma residente in via Roma, M.D.L., ha tentato il suicidio gettandosi nel vuoto e finendo il suo volo sul greto del fiume. Fortunatamente i soccorritori sono riusciti a salvargli la vita: attualmente si trova ricoverato presso il Ca' Foncello, in fin di vita. A spingere il 34enne a compiere il gesto estremo sono state le gravi difficoltà economiche: prima di raggiungere il ponte sul Piave l'uomo ha lasciato un biglietto sotto la porta della sua padrona di casa, ad alcuni conoscenti e all'interno della sua abitazione. L'uomo, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, non riusciva a trovare lavoro e tantomeno a pagare l'affitto dell'appartamento in cui viveva. Una pattuglia dei carabinieri, appena si è diffuso l'allarme, ha raggiunto il ponte per cercare di far desistere, inutilmente, il campano dal suo intento. Il 34enne, alla vista della pattuglia, ha oltrepassato il parapetto e si è lasciato andare.