Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'appello lanciato dai carabinieri: "Costituisciti, è solo questione di tempo"

IL PIRATA GUIDAVA UNA GRANDE PUNTO E VIVE NEL VITTORIESE

Caccia all'automobilista che ha ha ucciso Costantin Milosteanu


VITTORIO VENETO - Proseguono le indagini dei carabinieri sul pirata che ha travolto e ucciso Costantin Milosteanu, imprenditore 44enne di origini romene. La tragedia si è consumata domenica sera poco dopo le 18.20 lungo via Grazioli a Vittorio Veneto. Lo straniero era uscito da casa, a piedi, per andare a comprare le sigarette: improvvisamente un'auto lo ha falciato lasciandolo esanime sull'asfalto. L'automobilista è poi fuggito senza prestare soccorso al 44enne. Grazie ai frammenti di vetro del fanale anteriore della vettura, recuperati sul posto dai carabinieri, e su cui erano presenti i codici seriali del mezzo i militari sono risaliti al modello dell'auto del pirata. Si tratta di una Fiat Grande Punto. Si tratterebbe, ipotizzano gli investigatori, di un residente della zona: il mezzo, testimoniano le telecamere, era diretto verso il centro di Vittorio Veneto. “E’ opportuno far presente -si legge in un comunicato emesso dal comandante dei carabinieri di Vittorio Veneto, Giancarlo Carraro- il contenuto dell’art.189 del C.d.S. (comportamento in caso di incidente) ove recita che “chiunque non ottempera all’obbligo di fermarsi è punito” infatti con la fuga volontaria (e quindi diventa dolo e non più colpa) oltre all’agente che ha causato l’evento rispondono in solido anche tutti coloro che a vario titolo erano a bordo dell’autovettura in questione. Tutto questo sta a significare che il responsabile dell’evento criminoso deve assolutamente capire che è solo questione di tempo e l’unica possibilità che gli rimane è quella di presentarsi volontariamente presso questi Uffici per chiarire la dinamica dell’evento che lo vede protagonista. L’invito all’opinione pubblica è che se qualche testimone oculare dell’evento o persona che a vario titolo può aver visto il veicolo prima o dopo l’incidente, o vedesse in giro nei prossimi giorni detto mezzo incidentato sulla parte anteriore dx (es. vicino di casa, conoscente, amico, ecc…), di comunicarlo (anche in forma anonima) a questo Comando”.