Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mogliano: per il 46enne il giudice adotta il provvedimento, il primo a Treviso

COMMERCIALISTA VIOLENTO: SUO IL PRIMO BRACCIALETTO ELETTRONICO

Appostato fuori di casa, segue e sperona l'auto della cognata


TREVISO – (gp) Il braccialetto elettronico arriva anche a Treviso. A richiederlo è stato il giudice Francesco Sartorio nel processo per direttissima a carico di un commercialista di Mogliano Veneto arrestato dai carabinieri di Treviso lunedì pomeriggio. Un provvedimento che rappresenta una novità, non solo per la Marca, e che dovrebbe trasformarsi da eccezione a regola nel momento in cui un giudice, convalidato l'arresto, decida di applicare all'imputato la misura degli arresti domiciliari. A stabilirlo è recente il decreto 146 svuota-carceri, convertito in legge il 21 febbraio dopo la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale. Il primo trevigiano a sperimentarlo dovrebbe essere proprio il 46enne finito in manette per violenza privata nei confronti della cognata, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Stando a quanto ricostruito dai militari l'uomo, separato dalla moglie con la quale ha un rapporto conflittuale, avrebbe tentato di bloccare la cognata mentre stava uscendo dalla sua abitazione in auto con la figlia. Il 46enne l'avrebbe affiancata, forse scambiandola proprio per la moglie, facendola fuoriuscire dalla sede stradale. La vittima ha poi chiamato il 112 e i carabinieri, rintracciato l'uomo, lo hanno fermato per un controllo. Lui, secondo l'accusa, sarebbe ripartito con l'auto urtando il capo equipaggio e ferendolo a una mano per qualche giorno di prognosi. Bloccato nuovamente è stato arrestato: tornerà in aula a fine marzo.