Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli imprenditori trevigiani attendono le riforme del nuovo governo Renzi

SALTA L'INCONTRO ELECTROLUX: "SUMMIT LA SETTIMANA PROSSIMA"

Delusione delle Rsu: "Parla con gli industriali, non con i lavoratori"


TREVISO - Salta l'incontro tra Matteo Renzi e i lavoratori Electrolux. Nel programma della visita trevigiana del presidente del Consiglio era stato ricavato uno spazio anche per un breve confronto con una delegazione di rsu degli stabilimenti di Susegana e Porcia: i rappresentanti sindacali si sono puntualmente presentati davanti a palazzo Rinaldi, finchè non sono scese la deputata Simonetta Rubinato e il sindaco di Susegana, Vincenza Scarpa, alle quali è toccato l'ingrato compito di annunciare che, a causa dei ritardi accumulati nei precedenti appuntamenti, il mini-summit non poteva aver luogo. Le due amministratrici si sono comunque fatte carico di illustrare le istanze dei lavoratori al premier e lo stesso Renzi ha assicurato che la prossima settimana convocherà a Roma i delegati degli addetti Electrolux per un vero e proprio vertice insieme al ministro del Lavoro e, forse, l'azienda. Un'assicurazione che, però, non è bastata a lenire la delusione dei lavoratori, come spiega Paola Morandin, rsu Fiom di Susegana.

Una maggiore apertura di credito, invece, Renzi l'ha ricevuta proprio dagli imprenditori. Condivisione degli obbiettivi proposti dal premier, su tutti il taglio del cuneo fiscale, e fiduciosa attesa per capire se i provvedimenti annunciati saranno attuati: questo il clima della riunione. Al confronto hanno partecipato tutti i rappresentanti delle principali associazioni provinciali di industria, artigianato, commercio ed agricoltura. Il primo a prendere la parola è stato il presidente di Unindustria, Alessandro Vardanega.

Presenti anche diversi big dell'industria nostrana da Giuseppe De Longhi (“Dopo Renzi cosa ci resterebbe? Grillo e uno stato del Nord e dopo i carrarmati”) a Mario Moretti Polegato, da Bruno Vianello della Texa, al re dei cavatori Remo Mosole, a Carlo Archiutti, a Paolo Fassa dell'omonimo gruppo, a Luciano Benetton. Anche più anziano dei fratelli del colosso di Ponzano ha ribadito la speranza che Renzi possa finalmente avviare le attese riforme: “Questo è l'ultimo treno”, ha ribadito Benetton.