Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'avvocato Valerio Brescacin sostiene di non aver ricevuto alcuna convocazione

IL LEGALE DI MORENO COLETTI NON SI PRESENTA ALL'INTERROGATORIO

Il 35enne, difeso d'ufficio, ha solo confermato la preceente confessione


CONEGLIANO – (gp) Era tutto pronto per l'interrogatorio di convalida dell'arresto, ma il legale di Moreno Coletti, l'avvocato Valerio Brescacin, non si è presentato sostenendo di non aver ricevuto nessuna comunicazione (almeno fino a martedì sera) in merito alla convocazione nel carcere di Santa Bona. Dagli uffici del terzo piano del palazzo di giustizia di via Verdi invece si sottolinea che il fax non solo è stato inviato, ma la notifica è giunta a destinazione. Fatto sta che Moreno Coletti, il 35enne che ha gettato la madre, Paolina Soporosi, dall'ottavo piano dell'appartamento di via Friuli a Conegliano in cui la donna viveva sola, è stato assistito d'ufficio dall'avvocato Alessandra Nava. Il giovane si è avvalso della facoltà di non rispondere, limitandosi a confermare tutto ciò che ha riferito agli inquirenti nel corso del primo confronto avvenuto al Commissariato di Conegliano qualche ora dopo il delitto. Agli atti dunque rimangono per il momento soltanto le dichiarazioni con cui Moreno Coletti ha ricostruito gli attimi precedenti il delitto e le modalità con le quali si è consumato. Ulteriori dettagli verranno forniti dall'autopsia il cui incarico verrà conferito dal pm Valmassoi venerdì mattina.