Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incarico verrą affidato all'anatomopatologo trevigiano Alberto Furlanetto

OMICIDIO DI CONEGLIANO: DOMANI L'AUTOPSIA SU PAOLINA SAPOROSI

L'esame fornirą ulteriori dettagli su come si sia consumata la tragedia


CONEGLIANO – (gp) Verrà conferito domani all'anatomopatologo Alberto Furlanetto l'incarico per effettuare l'autopsia sul corpo di Paolina Soporosi, la 65enne di Conegliano gettata dal terrazzo del suo appartamento, all'ottavo piano di un palazzo di via Friuli, dal figlio 35enne Moreno Coletti. Un accertamento medico legale che secondo gli inquirenti potrebbe chiarire alcuni aspetti ancora oscuri che hanno preceduto la tragedia. In primis se tra madre e figlio ci sia stata o meno una colluttazione, ipotesi che da un primo riscontro del cadavere sembra già stata esclusa. Tra i quesiti che verranno richiesti al dottor Furlanetto anche quello relativo alle condizioni fisiche della donna prima del volo, ai quali risponderanno gli esiti degli esami tossicologici. Per il momento dunque l'unica verità su quanto accaduto lunedì pomeriggio a Conegliano è quella di Moreno Coletti. Quelle dichiarazioni fredde e lucide (come le ha definite il pm Giovanni Valmassoi) con cui il 35enne ha ricostruito gli attimi precedenti il delitto e le modalità con le quali si è consumato. “Dovevo finirla” ha ripetuto più volte l'omicida, confessando il delitto già al telefono con la Polizia quando disse: “Venite ho commesso un omicidio, ho ucciso mia madre”.