Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 38enne di Vedelago, raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare, ammette

RAPINA AL FAMILA DI CAMPIGO: SEBASTIEN ERARIO CONFESSA

L'uomo è accusato anche di ricettazione: guidava un'auto rubata


VEDELAGO – (gp) Ha confessato tutto motivando le sue azioni dalla necessità di reperire denaro. In altre parole sarebbero stati dei problemi economici a spingere Sebatien Andrè Erario, 38enne di Vedelago, finito in manette per i reati di rapina e ricettazione. A incastrarlo sono stati l'ultimo colpo al Maxi Famila di Campigo e l'aver lasciato il motore dell'auto acceso: l'uomo è stato infatti notato da un carabiniere in borghese che si trovava nel parcheggio dell'esercizio commerciale. Il militare, che si era fermato a prendere un pacchetto di sigarette, per scrupolo aveva annotato su un foglietto il numero di targa non sapendo ancora che sarebbe stato determinante al fine delle indagini. Infatti poi Erario avrebbe messo a segno la rapina al supermarket puntando anche una pistola alla testa del titolare e riuscendo a prendere l'incasso della giornata. Da quel colpo sono partite le indagini che lo hanno incastrato. Secondo i carabinieri infatti Erario sarebbe anche il responsabile della rapina di un'auto a Morgano l'1 febbraio scorso: dopo averla tamponata, se ne sarebbe impossessato. Il 6 febbraio poi a Salvarosa avrebbe prima tentato di rapinare della borsetta una donna di 45 anni del posto e poi avrebbe consumato la quella di Campigo, centrando il colpo.