Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 38enne di Vedelago, raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare, ammette

RAPINA AL FAMILA DI CAMPIGO: SEBASTIEN ERARIO CONFESSA

L'uomo è accusato anche di ricettazione: guidava un'auto rubata


VEDELAGO – (gp) Ha confessato tutto motivando le sue azioni dalla necessità di reperire denaro. In altre parole sarebbero stati dei problemi economici a spingere Sebatien Andrè Erario, 38enne di Vedelago, finito in manette per i reati di rapina e ricettazione. A incastrarlo sono stati l'ultimo colpo al Maxi Famila di Campigo e l'aver lasciato il motore dell'auto acceso: l'uomo è stato infatti notato da un carabiniere in borghese che si trovava nel parcheggio dell'esercizio commerciale. Il militare, che si era fermato a prendere un pacchetto di sigarette, per scrupolo aveva annotato su un foglietto il numero di targa non sapendo ancora che sarebbe stato determinante al fine delle indagini. Infatti poi Erario avrebbe messo a segno la rapina al supermarket puntando anche una pistola alla testa del titolare e riuscendo a prendere l'incasso della giornata. Da quel colpo sono partite le indagini che lo hanno incastrato. Secondo i carabinieri infatti Erario sarebbe anche il responsabile della rapina di un'auto a Morgano l'1 febbraio scorso: dopo averla tamponata, se ne sarebbe impossessato. Il 6 febbraio poi a Salvarosa avrebbe prima tentato di rapinare della borsetta una donna di 45 anni del posto e poi avrebbe consumato la quella di Campigo, centrando il colpo.