Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'appuntamento ogni primo venerdì del mese a Cà dei Ricchi a Treviso

IL CINEMA NOIR IN QUATTRO GRANDI CLASSICI

Venerdì 7 marzo al via la rassegna ideata dal Cineforum Labirinto


TREVISOQuattro grandi classici della cinematografia noir in una rassegna che dà appuntamento ogni primo venerdì del mese. Dal genio di Fritz Lang al pungente Clouzot, passando per l’esordio di Louis Malle e l’irresistibile Billy Wilder. Questa l'iniziativa dell'associazione culturale Cineforum Labirinto che si terrà, tra marzo e giugno, ad ingresso gratuito, a Cà dei Ricchi, sede dell'associazione TRA – Treviso Ricerca Arte.

A partire dal 7 marzo, il palazzo storico trevigiano di via Barberia ospiterà ogni primo venerdì del mese una proiezione di quattro ricercati titoli della filmografia noir per far riscoprire attori, registi e ambientazioni di uno dei più affascinanti generi cinematografici.

Ai nostri microfoni Livio Meo, del Cineforum Labirinto, presenta il programma della rassegna che debutta venerdì 7 marzo alle ore 21, con “Il grande caldo” di Fritz Lang, pellicola del 1953 che vede protagonista un poliziotto, il sergente Dave Bannion, il quale comincia ad indagare sul misterioso suicidio di un collega finendo per scoprire una rete di corruzione che tocca anche sfere insospettabili. Un capolavoro assoluto del cinema impreziosito dalla recitazione di Glenn Ford e attraversato da un’amara riflessione sulla corruzione, la vendetta e i limiti della legalità.

Venerdì 4 aprile sarà presentato “I Diabolici” di Henry-Georges Clouzot, un film molto particolare che il maestro del brivido Alfred Hitchcock ha sempre dichiarato di aver invidiato al “rivale” francese Clouzot. Gli avvenimenti dell’opera ruotano attorno al personaggio di Michel Delassalle, un direttore che gestisce in modo autoritario il collegio che ha fondato con i soldi della moglie Cristina. Con l’arrivo Nicole, una nuova insegnante dell’istituto, Michel comincia a tradire la consorte senza alcun ritegno. Spinte dalla repulsione verso il direttore, le due donne finiscono per diventare alleate contro il dispotico uomo che hanno in comune.

L’avvincente “Testimone d’accusa” andrà in scena il 9 maggio e porterà alla ribalta un trio di attori di altissimo profilo: Tyrone Power, squattrinato seduttore accusato di omicidio, l’affascinante Marlene Dietrich, enigmatica consorte del presunto omicida, e Charles Laughton, che interpreta magistralmente l’avvocato penalista Sir Wilfrid. Tratto da un romanzo di Agatha Christie e diretto in modo impeccabile da Billy Wilder, il film è un coinvolgente e brillante capolavoro basato sulle vicende processuale di Leonard Vole, imputato dell’omicidio di una ricca vedova e difeso dal più sagace degli avvocati, Sir Wilfrid.

Infine, venerdì 6 giugno, la rassegna si concluderà con “Ascensore per il patibolo”, pietra miliare del cinema noir francese firmata da Louis Malle nel 1957. Un thriller teso e ammaliante, divenuto memorabile per la camminata d’antologia di Jeanne Moreau nella notte parigina e per la stupenda colonna sonora di Miles Davis. I protagonisti del film sono due amanti, Florence e Julien, che decidono di sbarazzarsi del marito di lei, Simon, uomo potente che gestisce affari con i vertici della politica. I due architettano un piano che sembra perfetto, disponendo ogni dettaglio in modo che la polizia pensi ad un suicidio, ma qualcosa non andrà per il verso giusto.

 

Come evento collaterale alla prima proiezione dedicata al cinema noir, Cineforum Labirinto organizza inoltre una mostra di illustrazioni sul tema. Dal 5 all’11 marzo, il Giardino Bistrot di Via Battisti ospiterà una serie di disegni realizzati dall’illustratrice Francesca Rizzato e ispirate alle storie, alle atmosfere e ai protagonisti dei film in rassegna.

Per info: www.cineforumlabirinto.wordpress.com

Alessandra Ghizzo









Galleria fotograficaGalleria fotografica