Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il trionfo della 25^ edizione U.S. Polo Assn. di Richard Fagan

A CORTINA IL MALTEMPO CONCLUDE LA FINALISSIMA AI GOL PENALTY

Giornate di chiusura del Cortina Winter Polo Mercedes Benz


CORTINA D'AMPEZZO - Quasi sempre segnata dal maltempo, la settimana del Polo che con la sua manifestazione gode da 25 anni il favore degli ospiti di Cortina e degli appassionati. Le semifinali di venerdì 21 febbraio hanno visto nella prima partita la contrapposizione dei team di Mercedes-Benz (capitano Davide Nanni), e di Polo Assn. (capitano Richard Fagan), partito con ½ goal di vantaggio per minor handicap complessivo. La voglia di Capitan Nanni di recuperare lo svantaggio, non ha vinto sulla prestazione di un superdotato Mario Gomez, che con i due gol del primo chukker porta Polo Ass. in ulteriore vantaggio, e che manterrà la sua forma per tutto l’incontro. Nel secondo chukker trova però un Goffredo Cutinelli Rendina determinato a riequilibrare la situazione. Gara caratterizzata dal combattimento tra i due, e dal non aver saputo approfittare, da parte della squadra di Davide Nanni, delle quattro penality che seppur da 40 yard, non avrebbero dovuto essere sprecate. La conclusione della partita al 4° chukker Mercedes Benz 4 - U.S. Polo Assn. 4 ½, ha segnato l’esclusione dall’accesso in finale di Mercedes-Benz, il cui team era invece dato per favorito.

Nella seconda partita era Hotel de la Poste (capitano Juande Perez-Serraro) a vedersela con il determinato Tendercapital-Monte Carlo (capitano Rommy Gianni). Parte subito in gran forma la squadra di capitan Gianni senza lasciare spazio agli avversari. Tre azioni andate a segno nel primo tempo degli argentini Musso e Greguoli, e altre due nel secondo con Musso e D’Orazio, interpreti di un bel gioco nel lungo passaggio di palla a D’Orazio, che va a concludere con un goal spettacolo; la gara manifesta ormai il risultato, che tale rimarrà fino a chiusura partita: Tendercapital Monte Carlo 5 / Hotel de la Poste ½.

Nella giornata della finale, grandemente sentita da atleti, cavalli, e spettatori, la scena è stata ancora una volta sciupata dalle condizioni meteo non adatte a ottenere un rettangolo di gioco praticabile, per l’abbondante neve fresca caduta, e con temperatura sempre sopra lo zero. All’arbitro internazionale della federazione argentina Federico Martelli, nel rispetto del codice deontologico che pone l’attenzione sulla tutela dei cavalli, non è rimasto che far concludere il torneo con i “gol penality” con tre tiri, due dalle 40 yards ed uno dalle 30. Effettuati da Mario Gomez e Santiago Torreguitar per l’U.S. Polo Assn., e da Juan Cruz Greguoli e Dario Musso per Tendercapital Monte Carlo, son serviti per chiudere il risultato di 4 a 3.

Il trionfo della Gold Cup Mercedes Benz 2014, venticinquesima edizione del Cortina Winter Polo, è per U.S. Polo Assn. (hp 16) -Capt. Richard Fagan (IRL), Jack Kidd (UK), Mario Gomez (ESP), Santiago Torreguitar (IRL/ARG). Al team Tendercapital Monte Carlo (hp 16) –Capt. Rommy Gianni (ITA), Luca D’Orazio (ITA), Juan Cruz Greguoli (ARG), Davide Musso (ARG) che nel 2013 aveva vinto il torneo con la medesima formazione, va la Silver Cup U.S. Polo Assn., riservata alla squadra seconda classificata. Nonostante le angherie del tempo, rimane una volta di più confermato il fascino del torneo in casa della “Regina della Dolomiti”, che seduce ospiti e appassionati.

Da questo giornale l’apprezzamento per gli organizzatori, ed in particolare al Presidente del torneo e responsabile dell’area tecnica Claudio Giorgiutti, ai PR Maurizio e Alvise Zuliani, e a tutto lo staff, che è riuscito a tenere viva la manifestazione, nonostante i dispetti del tempo. All’altezza dell’evento la cucina “Al Toulà”, come sempre di grande classe. Paolo Pilla


Galleria fotograficaGalleria fotografica

 

Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
20/02/2014 - Winter Polo Mercedes Benz
funestato dalla pioggia