Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato per atti persecutori e minacce il 45enne serbo Dragomir Vostic

AGGREDÌ LA COMPAGNA CON UN COLTELLO: TRE ANNI E DUE MESI

Vittima una badante romena di 42 anni: a lei 7.500 euro di risarcimento


MOGLIANO VENETO – (gp) Aggredì la sua compagna armato di coltello e venne bloccato dal coraggio e dalla protenzza di riflessi di don Marco Cescut, il viceparroco della chiesa Santa Maria Assunta di Mogliano Veneto intervenuto per salvare la donna. Un episodio che fece emergere una realtà di violenze quotidiane subite da una badante romena di 42 anni e che fece finire in carcere Dragomir Vostic, serbo di 45 anni. Finito a processo con rito immediato, l'uomo è stato condannato a tre anni, due mesi e dieci giorni di reclusione oltre al pagamento di 7.500 euro di provvisionale alla vittima, costituitasi parte civile con l'avvocato Diego Casonato, a titolo di risarcimento danni da quantificare poi in sede civile. L'uomo, difeso dall'avvocato Giovanni Autiero, aveva presentato una richiesta di revoca, o almeno di modifica, della misura di custodia cautelare in carcere. Richiesta rigettata dal giudice Michele Vitale anche a fronte del parere contrario del pm Barbara Sabattini, che aveva ipotizzato una condanna a quattro anni e sei mesi di reclusione.