Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il nuovo coach di TVB si è presentato: tante speranze di ben figurare

ECCO DI CARLO: "MI ASPETTA UN COMPITO DURO MA AMO LE SFIDE"

Ma l'esordio a Montebelluna è stato disastroso: sconfitta 81-66


TREVISO - Gennaro Di Carlo si è presentato. Il nuo allenatore della De' Longhi Treviso Basket, che prende il posto di Goran Bjedov, ha esordito ieri sera a Montebelluna nell'amchevole della sua squadra contro il Db Group, persa 81-66 (11-16, 29-41, 56-54). Già da questa sconfitta piuttosto clamorosa (Fantinato 22, Cazzolato 17), contro una squadra di Dnc (nella ripresa parziale di 52-25), Di Carlo si è reso conto che lo attende una impresa tutt'altro che facile ma non per questo si spaventa. "Lo so anch’io che migliorare l’attuale quarto posto non sarà facile, ma queste sfide mi esaltano, in poco tempo dovrò chiedere ai ragazzi di dare il meglio: li conosco tutti, anche se non direttamente, so che il roster è profondo, competitivo, ricco di varianti tattiche, ci potrà dare delle soddisfazioni. Non chiedetemi che basket farò, dovrò solo far rendere al meglio il materiale umano. La piazza sa di basket e la società è dotata di persone straordinarie e competenti come Vazzoler, Pittis, Gracis. La B2 la conosco, tra Maddaloni e Caserta l’ho frequentata una decina d’anni e so cosa mi aspetta, è un torneo maledetto. A Treviso poi sappiamo come funziona, contro di noi gli avversari moltiplicano le forze, per questo chiedo a tutti, stampa compresa, di restare uniti e compatti: la pressione che dovremo sopportare sarà parecchia e per farlo ci sarà bisogno di grande determinazione a cattiveria agonistica. L’entusiasmo non mi manca. Ad ogni modo, viste le mie origini, sono scaramantico e non faccio previsioni."