Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il nuovo coach di TVB si è presentato: tante speranze di ben figurare

ECCO DI CARLO: "MI ASPETTA UN COMPITO DURO MA AMO LE SFIDE"

Ma l'esordio a Montebelluna è stato disastroso: sconfitta 81-66


TREVISO - Gennaro Di Carlo si è presentato. Il nuo allenatore della De' Longhi Treviso Basket, che prende il posto di Goran Bjedov, ha esordito ieri sera a Montebelluna nell'amchevole della sua squadra contro il Db Group, persa 81-66 (11-16, 29-41, 56-54). Già da questa sconfitta piuttosto clamorosa (Fantinato 22, Cazzolato 17), contro una squadra di Dnc (nella ripresa parziale di 52-25), Di Carlo si è reso conto che lo attende una impresa tutt'altro che facile ma non per questo si spaventa. "Lo so anch’io che migliorare l’attuale quarto posto non sarà facile, ma queste sfide mi esaltano, in poco tempo dovrò chiedere ai ragazzi di dare il meglio: li conosco tutti, anche se non direttamente, so che il roster è profondo, competitivo, ricco di varianti tattiche, ci potrà dare delle soddisfazioni. Non chiedetemi che basket farò, dovrò solo far rendere al meglio il materiale umano. La piazza sa di basket e la società è dotata di persone straordinarie e competenti come Vazzoler, Pittis, Gracis. La B2 la conosco, tra Maddaloni e Caserta l’ho frequentata una decina d’anni e so cosa mi aspetta, è un torneo maledetto. A Treviso poi sappiamo come funziona, contro di noi gli avversari moltiplicano le forze, per questo chiedo a tutti, stampa compresa, di restare uniti e compatti: la pressione che dovremo sopportare sarà parecchia e per farlo ci sarà bisogno di grande determinazione a cattiveria agonistica. L’entusiasmo non mi manca. Ad ogni modo, viste le mie origini, sono scaramantico e non faccio previsioni."