Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maggior coordinamento con le Zebre nel costruire le squadre

ZATTA: "VIA AI DOGI, TREVISO IN ECCELLENZA"

La Fir mette 4 milioni, altri due dai cinque club veneti


TREVISO - Il progetto dei Dogi avviato, ma con tempi di realizzazione molto ristretti, il ritorno di Treviso in Eccellenza. Amerino Zatta, presidente del Benetton, conferma gli esiti dell'incontro tra i vertici dei cinque maggiori club rugbisti veneti e il numero uno della Federugby, Alfredo Gavazzi, mercoledì sera a Calvisano. Una riunione che Zatta definisce "serena e cordiale". La Fir ha spiegato di non voler entrare nella gestione tecnico-organizzativa della nuova franchigia del Nordest, ma chiede di concordare l'allenatore e più equilibrio nella costruzione delle rose con le Zebre, in funzione della nazionale. Il budget minimo sarà di 5,5-6 milioni di euro: la federazione ne stanzierà 4, il resto dovrà essere reperioto dai soci. Le varie quote dovranno essere paritarie, avverte Zatta, respingendo le ipotesi di franchigia a due velocità, con un maggior impegno iniziale di Treviso e Rovigo. Come confermato anche dallo stesso Gavazzi, il direttore generale non sarà Vittorio Munari, che non ha dato disponibilità a ricoprire il ruolo. Nel caso il progetto Dogi non riuscisse a vedere la luce, Zatta ribadisce la disponbilità del Benetton a proseguire nella cletic, come avvenuto nel passato quadriennio.