Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maggior coordinamento con le Zebre nel costruire le squadre

ZATTA: "VIA AI DOGI, TREVISO IN ECCELLENZA"

La Fir mette 4 milioni, altri due dai cinque club veneti


TREVISO - Il progetto dei Dogi avviato, ma con tempi di realizzazione molto ristretti, il ritorno di Treviso in Eccellenza. Amerino Zatta, presidente del Benetton, conferma gli esiti dell'incontro tra i vertici dei cinque maggiori club rugbisti veneti e il numero uno della Federugby, Alfredo Gavazzi, mercoledì sera a Calvisano. Una riunione che Zatta definisce "serena e cordiale". La Fir ha spiegato di non voler entrare nella gestione tecnico-organizzativa della nuova franchigia del Nordest, ma chiede di concordare l'allenatore e più equilibrio nella costruzione delle rose con le Zebre, in funzione della nazionale. Il budget minimo sarà di 5,5-6 milioni di euro: la federazione ne stanzierà 4, il resto dovrà essere reperioto dai soci. Le varie quote dovranno essere paritarie, avverte Zatta, respingendo le ipotesi di franchigia a due velocità, con un maggior impegno iniziale di Treviso e Rovigo. Come confermato anche dallo stesso Gavazzi, il direttore generale non sarà Vittorio Munari, che non ha dato disponibilità a ricoprire il ruolo. Nel caso il progetto Dogi non riuscisse a vedere la luce, Zatta ribadisce la disponbilità del Benetton a proseguire nella cletic, come avvenuto nel passato quadriennio.