Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Farebbe parte del gruppo autore dei furti a Maser e Cornuda a fine 2013

FURTI IN CASA, DENUNCIATO UN GIOVANE DI UNA BANDA

I carabinieri di Cornuda hanno denunciato a piede libero 28enne romeno


CORNUDA - Sarebbe uno degli autori dei numerosi furti in abitazione avvenuti nei comuni di Maser e Cornuda tra mesi di novembre e dicembre 2013.

I carabinieri della stazione di Cornuda hanno denunciato a piede libero un ragazzo di 28 anni originario della Romania, pluripregiudicato e residente in altra provincia, per un furto commesso a Maser a metà novembre 2013.

La banda a cui apparterrebbe sarebbe la stessa che in questi gioni è stato oggetto di indagine da parte dei carabinieri di Pordenone e che ha visto l’arresto di due uomini di origini romene. La denuncia è avvenuta a seguito dei riscontri ottenuti dall'analisi delle testimonianze e delle descrizioni risalenti al periodo dei furti, delle immagini delle telecamere di videosorveglianza e delle banche dati di polizia.

Attualmente sono in corso le indagini volte all’identificazione dei complici e a consentire l’ulteriore acquisizione di elementi di prova per ricollegarli agli altri furti commessi in zona. Particolarmente utili risultano esser state le segnalazioni e le descrizioni fornite da alcuni cittadini testimoni.