Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Affluenza pi¨ alta a Povegliano (38,79%) dove vincono i favorevoli col 67,7%

TERRALTA VENETA: VINCE IL FRONTE DEL NO, LA FUSIONE NON SI FAR└

A Villorba vota il 35,19%: il progetto bocciato dal 58,5% dei cittadini


VILLORBA/POVEGLIANO – (gp) A vincere è stato il fronte del no. Erano 19.736 i cittadini di Villorba e Povegliano chiamati a votare per dare o meno vita a Terralta Veneta, ma soltanto due su cinque si sono recati alle urne per decidere sulla fusione tra i due comuni. I seggi, aperti alle 7, si sono chiusi alle 22 dando il via allo spoglio. Affluenza maggiore a Povegliano, dove il 38,79% degli aventi diritto è andato a votare dando parere favorevole all'aggregazione con il 67,7% delle preferenze. La percentuale dei votanti a Villorba si è fermata al 35,19%, e lo scontro tra il fronte del "sì" e quello del "no" è stato serratissimo: le percentuali dicono però che, a differenza di Povegliano, a vincere nel comune guidato da Marco Serena, uno dei primissimi promotori dell'iniziativa, sono stati i contrari alla fusione con il 58,5% dei voti. Dunque Terralta Veneta non vedrà la luce, perchè bastava che uno dei due comuni esprimesse un parere contrario per far saltare il progetto. Finora il voto popolare aveva bocciato anche il progetto di fusione tra Ormelle e San Polo di Piave, ma allo stesso tempo promosso quello tra Longarone e Castellavazzo e anche quello tra Quero e Vas.